50 Miglia delle colline Pisane

Vince Cappella – Cappela davanti a De Rita – De Vecchis  e Ricci – Scarioni.

Classico appuntamento di Settembre quello organizzato dalla Associazione Pegaso in collaborazione con il KRT.
Percorso simile all’edizione 2009, caratterizzato da un fondo reso scivoloso dalle pioggie ha tradito qualche concorrente sia nei passaggi che nei trasferimenti.

La classica prova del “Ferrone” chiusa al traffico e la bellissima “Montelopio”, anch’essa chiusa si sono rivelate in alcuni casi di non facile interpretratione.

I controlli orari tra una prova e l’altra calcolati su una media abbastanza alta hanno creato qualche problema, non lasciando scampo ai grossi errori di percorso e alle velocità “turistiche”.

Accoglienza in stile Kinzica con  premi anche in natura hanno concluso la giornata nei giusti orari grazie anche all’ottimo cronometraggio del gruppo Crono Ligure sempre gentile e puntuale che ringrazio personalmente.

15° Cadoni – Moretti 21° Stanzione – Arcangioli 23° Rinaldi – Bartolozzi 24° Gualtieri – Morosi

1° Stanzione – Arcangioli nell classifica Lancia Delta e 3° nella classifica moderne.

3° Scuderia Crono Prato

Classifica Assoluta classifica storiche classifica a112 cronologici classifica lancia delta classifica scuderie classifica femminile

20 pensieri su “50 Miglia delle colline Pisane

  1. ho visto che risulti iscritto, quindi potrai sicuramente accedere.
    Le modalità non sono farraginose, vogliono solo l’identità “in chiaro” di chi scrive.
    In pratica, nella firma devi mettere nome e cognome.
    comunque sia se mandi una mail all’amministratore, Francesco Messina, sicuramente risolverà gli eventuali problemi.

    "Mi piace"

  2. Non e’ la prima volta che tento di iscrivermi al forum, provo ad inviare la mail a info@regolarita’ .it, ma il messaggio mi torna indietro perche’ l’indirizzo non viene accettato dal server.
    Ho riempito anche la scheda della registrazione ma niente da fare.
    Mi sembra che le modalita’ di iscrizione siano comunque un po’ farraginose. Bohhh

    "Mi piace"

    • Io ho inviato la mia richiesta due giorni fa compilando il form nella prima pagina del forum e contemporanemanete mandato una email con i dati come richiesto e nel giro di 3 ore mi hanno attivato l’account

      "Mi piace"

  3. vedi Roberto…grazie all’essere entrato in questo blog e nel forum A112 sto sempre piu’ capendo i segreti del buon regolarista. Specialmente i tuoi consigli sono come manna dal cielo .
    A volte appariro’ sicuramente noioso e pesante ma la voglia di migliorarmi e l’entusiasmo mi prendono sempre di +.
    Forse un giorno riusciro’ a provare quello che e’ successo a Matteo Mellini all’Elba e il merito sara’ anche grazie ai consigli di tutti voi .

    "Mi piace"

  4. Marco, è ovvio che facendo una ricognizione si è più preparati.
    Il road book era “on line” più di un mese prima della gara proprio per dar modo a chi voleva di effettuare una esplorazione del percorso.
    La preparazione della gara ha bisogno anche di questi dettagli, per limare centesimi.
    Come ti ho detto, certe cose non sono necessarie quando si fa 40 o 30 di media.
    Quando si fa 10, e si vuole migliorare, entrano in gioco anche le piccolezze.
    Se tu avessi fatto un giro i giorni prima delle gare in questi anni, avresti visto cose per te nuove, come gente che controlla le distanze con il metro, o che mette sassi o canne di bambù dove sono segnati i rilevamenti per simulare i passaggi……
    Hai ottimi margini di miglioramento, continua così.

    "Mi piace"

  5. Quello che mi manca per essere piu’ sicuro e’ provare un passaggio dove sono i tubi prima della gara. Non c’e’ cartina o planimetria o distanza teorica che tengano.
    Da quello che ho finalmente capito, in futuro sara’ bene che faccia sempre le ricognizioni sulle prove.

    Specialmente nei piazzali vado in tilt ,come e’ successo a Campi Bisenzio dove ho addirittura saltato un passaggio e per tale motivo mi sono ritirato.

    Vedremo come andro’ nei piazzali di Montecarlo dove lo scorso anno feci il solito disastro.

    Un piccolo salto di qualita’, me lo ha comunque fatto fare il C200, rispetto al Timeterp che avevo prima ( che tengo tuttora di riserva)

    "Mi piace"

  6. Nel road book c’erano in allegato le planimetrie delle prove con la descrizione grafica, la distanza tra i tubi e la distanza tra il cartello giallo e il tubo, e ovviamente il tempo imposto.
    La distanza riportata era ovviamente quella “vera”.
    Anche le prove corte, che a te sono sembrate cortissime, erano precise, misurate con rotella metrica.
    Che cosa vorresti sapere in più?

    "Mi piace"

  7. Ecco Roberto,

    era proprio quello che volevo sapere…cioe’ che la posizione dei tubi viene segnata sull’asfalto prima .
    Se avessi avuto il tempo per fare la ricognizione e avessi capito dove erano i segni forse sarei andato meglio .
    In allenamento ormai sono costantemente intorno a 7 di media proprio perche’ so dove e’ il tubo e ci passo molte volte.
    Mi sa che per il prossimo anno se vorro’ migliorare ancora dovro’ rassegnarmi a provare il giorno prima delle gare, non arrivare all’ultimo minuto mezzo rincoglionito.

    "Mi piace"

  8. Ti ringrazio per le tue parole,pero’ non ho capito bene che vuol dire prevedere con il materiale a disposizione……

    Nel road book o nelle piantine non si capisce mai bene la vera distanza tra i tubi.

    "Mi piace"

  9. Marco,
    complimenti per i miglioramenti sempre costanti.
    Non è nemmeno vero che non potrai mai ambire alla vittoria.
    Ricordati che per scendere da 40 di media a 20 è facile, da 20 a 10 è più difficile, ma da 10 a 5 è molto più difficile e ci vuole tempo e esperienza, ma ci si può fare benissimo.
    Nella fattispecie, i tubi erano a 30 metri, misurati con rotella metrica. Forse solo su montelopio in salita era a 25, per questioni tecniche (i cronometristi non avevano spazio per il tavolino e sono arretrati un pò), ma nulla di non approcciabile.
    Se ci pensi, DeRita con l’Alfa GTV che è molto più lunga della A112, e dotata di più inerzia, avrebbe dovuto essere penalizzatissimo, ma invece ha sempre fatto tempi vicini al “netto”.
    Quindi, il fatto che ti ritrovavi il tubo sotto le ruote, è stato esclusivamente un tuo errore di valutazione e di approccio.
    Il posizionamento dei tubi era segnato sull’asfalto con vernice gialla, fin da prima delle verifiche.
    Per sapere dove erano, tutti i concorrenti hanno fatto una ricognizione delle prove, io stesso che sapevo già più o meno dove erano.
    Questo è molto importante se si vuole avere dei riferimenti da ricordare in gara.
    In ogni caso, anche in assenza di ricognizione, le distanze sul road book erano precise al metro, come dovrebbe sempre essere.
    In bocca al lupo per le prossime, sono sicuro che farai sempre meglio.

    "Mi piace"

  10. Anche io mi sono divertito, a parte 2 intraversate su fondo viscido in 2 curve coperte !! Dovro’ al piu’ presto cambiare le gomme perche’ con quelle che ho ora c’e’ troppo rischio.

    Come previsto ho avuto delle difficolta’ nei tubi in discesa perche’ non ho ancora chiara la tecnica per affrontarli.
    Se non era per un 31p. sarei andato sotto i 9 di media, il mio obbiettivo da raggiungere quest’anno.
    A tavola ho avuto modo di parlare con Danilo Scarcella che mi ha spiegato quanto sia maniacale la preparazione sua , dei Cappella, ecc anche il giorno prima della gara.
    Ma come fate a sapere in anticipo dove verranno messi i tubi ed a quale distanza tra loro visto che poi in gara i 20, 30, 40 metri ecc tra 2 tubi non sono mai quelli effettivi ?
    Non ditemi che c’erano 25 metri tra i tubi corti perche’ non ci credo ( erano molto piu’ vicini e ci arrivavo sempre in anticipo).
    Un povero disgraziato come me che arriva alle gare dopo notti insonni, lunghi trasferimenti e preparazione quasi nulla non potra’ mai ambire alla vittoria…. sigh !!!

    "Mi piace"

    • Mi complimento per il tuo piazzamento e per la media errore che stai rosicchiando sempre piu’… per sapere dove sono messi i tubi .. devi prevedere con il materiale a tua disposizione dove possono essere piazzati.

      "Mi piace"

  11. spero presto, Giuseppe dovrebbe mettere qualcosa in settimana.
    è un pò in ritardo per via di alcuni permessi che non sono ancora arrivati.
    la data sarà probabilmente spostata al 14 Novembre, ma non è ancora ufficiale.

    "Mi piace"

  12. spero vi siate divertiti, la gara mi è sembrata piacevole, con buon ritmo e con le prove speciali chiuse che hanno sempre un certo fascino.
    Complimenti a Stanzione per la vittoria nel trofeo Lancia Delta (navigato da Arcangioli, unico superstite del “corso”, un mio figlioccio :-)) e alla Rinaldi per la vittoria nel femminile.
    Adesso tutti alla Rondina!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...