Concluso il sondaggio “Quale manifestazione preferisci?”

Come di consueto rilancio il commento in merito all’esito del sondaggio riportato dal sito de La Gherardesca.

A voi i commenti, premettendo che questo spazio è un modo civile per discutere e far crescere il movimento apportando migliorie o per limare eventuali problematiche.

Ritengo che molti hanno da dire ma pochi si sbilanciano nel dare il proprio parere.. perchè?

Dal sito de La Gherardesca:

“In pochissimi giorni si è esaurito l’ultimo sondaggio proposto dal nostro sito: ben 400 voti sono arrivati per definire la classifica delle manifestazioni preferite dai regolaristi toscani. Ai primi due posti due manifestazioni organizzate dalla Scuderia Don Chisciotte di Livorno: la Ronde del Tirreno, con il 36% dei voti, e l’Historic Colline Livornesi, con il 30.4%. Oltre due terzi dei voti sono quindi andati ad una tipologia di prova che privilegia l’atmosfera rallystica, la rievocazione di storici percorsi e la magia delle prove in notturna rispetto ai contenuti tecnici e sportivi. Un risultato che deve far riflettere soprattutto chi ritiene che una manifestazione con meno di dieci rilevamenti non abbia la dignità della prova di regolarità, confermato dal clamoroso consenso di partecipazioni riscosso dalle ultime edizioni. Al terzo posto si classifica comunque il GT di Montecarlo, con il 26.3% dei voti. Segno evidente che la tanto criticata formula delle prove in aree chiuse riscuote comunque un notevole successo tra i concorrenti, attratti dal basso impegno e dalle notevoli difficoltà tecniche. Le altre nove manifestazioni si spartiscono appena il 7,3% dei voti, non significativo per ulteriori valutazioni, ad esclusione del risultato conseguito dalla Baia delle Ninfe, votata come quarta se pur con molto distacco. La manifestazione sarda è ancora poco partecipata dai concorrenti continentali, ma questo risultato testimonia che i pochi al via dell’ultima edizione l’hanno gradita al punto da preferirla alle altre manifestazioni proposte dal sondaggio”

2 pensieri su “Concluso il sondaggio “Quale manifestazione preferisci?”

  1. Come sempre dico la mia, esprimendo la mia opinione in modo aperto e sereno.
    Per prima cosa, il sondaggio non è relativo alle manifestazioni toscane, ma alle manifestazioni del CARTS.
    Mi pare che le due gare che hanno avuto più consensi rispecchino comunque quello che aveva evidenziato anche il primo sondaggio, relativo al tipo di manifestazione preferita, e infatti sono gare su strada (no piazzali) e con cronometraggio professionale (sebbene alla Ronde del Tirreno i “professionisti” hanno tradito le aspettative, ma con responsabilità proprie e non certo da ascrivere agli organizzatori).
    Prima di continuare la disamina, anche io faccio una parentesi sulla tipologia dei voti e dei votanti.
    Mi è parso, più che un sondaggio, una gara tra tifosi di questa o quella “fazione”.
    In questo sondaggio ho espresso il mio voto e basta, ma nel precedente, lo ammetto, avevo notato che dopo 24 ore il sistema faceva votare nuovamente, come si poteva votare da diversi computer.
    Per tutta la durata del sondaggio votai il “Granducato Challenge” tutti i giorni, sia da casa che dall’ufficio (come penso anche gli altri “votanti”)
    In questo sono stato un pò alla finestra, e mi sono divertito a vedere come i “tifosi” si sbizzarrivano, magari facendo votare tutti i giorni amici e parenti.
    Detto questo, dico che nel sondaggio attualmente “on line” ho votatato UGO MENICHETTI (una sola volta) che rimarrà sempre il migliore di tutti noi, sondaggi o non sondaggi.
    Ritorniamo alle gare.
    Tutto sommato, ripeto, tra le gare del CARTS sono uscite vincenti le più belle.
    Credo che per Historic Colline Livornesi si sia inteso la gara di Montenero, secondo me la più bella di questo campionato (la partenza sul sagrato del santuario era veramente bellissima, come lo spazio verifiche con il fantascentifico Motorhome, e il percorso stile “Liburna Revival” che ha attirato tutti i nostalgici, con concorrenti occasionali che si sono visti solo in questa gara.
    Non capisco lo “0” in casella al GT di Campi Bisenzio, non peggiore di altre manifestazioni, e che comunque ha sempre contato su un bel percorso e, nonostante sia una gara su piazzali, della formula “sempre in gara” essendo una gara a CO, e con un servizio di cronometraggio ineccepibile e tra i migliori incontrati. Sono anche sorpreso, nelle gare da piazzale, di non trovare consensi per Lamporecchio, una manifestazione a mio avviso a livello della plurivotata Montecarlo, con anzi in più la presenza di un pranzo che non ricordo avere avuto simili consensi in nessuna delle manifestazioni disputate in 7 anni: semplicemente spettacolare.
    Una nota sul “numero di rilevamenti”.
    Personalmente non ho mai pensato che il numero di rilevamenti possa discriminare se una gara sia di regolarità o no…..cito: “…… Un risultato che deve far riflettere soprattutto chi ritiene che una manifestazione con meno di dieci rilevamenti non abbia la dignità della prova di regolarità….”.
    Il “discriminante” lo vedo per altri requisiti : gara con prove su strada, formula “sempre in gara” eccetera.
    Le poche prove sono anzi l’unico sistema oggettivamente legittimo per favorire l’affermazione di eventuali “outsider”, cosa molto ricercata dagli organizzatori di gare cosiddette “minori” per accrescere l’interesse e la partecipazione di equipaggi meno esperti. Infatti, con poche prove, è possibile che qualcuno riesca ad azzeccare un filotto di buoni rilevamenti, mentre l’esperto con un eventuale anche unico errore non ha la possibilità di riparare.
    Ne escono quindi classifiche spesso diverse dal consueto, e questo accresce e stimola l’interesse.
    Ovviamente la gara con tante prove, oltre ad essere più divertente di solito, offre ai più esperti l’opportnunità di diluire i propri pochi errori, mentre i meno esperti hanno solo più opportunità di sbagliare. Va da se che in queste gare, difficilmente si vedono classifiche con “sorprese”. Personalmente a me piacciono entrambe le formule, e mi piace mettermi in gioco sempre.
    Per finire, volevo postare una mia personalissima classifica delle gare più belle in Toscana, divise tra gare che possono definirsi di regolarità e autoraduni con prove di abilità.
    Se volete, posso motivare ogni scelta.

    Gare di Regolarità:
    1) Coppa della Collina
    2) Mugello Stradale
    3) Trofeo Civitella
    4) Radicondoli Revival
    5) Rondina d’Autunno
    6) 50 Miglia
    7) Ronde delle Terre Pisane
    8) Historic Montenero
    9) Ronde del Tirreno
    10) Coppa dei 5 Comuni
    11) GT Campi Bisenzio
    12) Principesse del Lago
    13) Santa Barbara

    Autoraduni con prove di abilità:
    1) GT Montecarlo
    2) GT Terme e Fiori
    3) GT Lamporecchio
    4) GT Lucca

    NC Baia delle Ninfe (non la conosco)
    NC GT Bombolone (non la conosco)

    "Mi piace"

  2. Secondo me c’e’ stato qualcosa nel sondaggio che mi ha fatto venire dei dubbi e lo spiego:
    dato che mi collegavo spesso al sito per vedere i risultati ( io ho votato 1 sola volta per l’historic colline livornesi ) ho notato che arrivavano voti a grappoli per le prime 3 manifestazioni classificate, come se qualcuno desse voti multipli per far apparire la propria preferita in cima alla lista.
    Ripeto e’ solo un dubbio, magari Giancarlo ce lo puo’ spiegare meglio visto che interviene sul blog.
    Altra cosa, confermo quanto detto in passato, 8 prove per una manifestazione che tra tutto viene a costare tra i 150 ed i 300 euro ( per chi ha dormito a Livorno) sono troppo poche.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...