Granducato Challenge 2011 – 2° Memorial Fabio Serlupi

Definito il “Granducato Challenge 2011 – 2° Memorial Fabio Serlupi”. Molte novità quest’anno, per questo campionato di regolarità toscano, sempre con manifestazioni di alta qualità, in pratica una “selection” di quanto di meglio ci sia a livello locale. Una gara in più nel senese (per un tatale di 7 manifestazioni) e rinnovati percorsi per le altre ormai “classiche” di questo torneo, con la conferma della Coppa A112 e del Trofeo Lancia Delta che tanto successo hanno riscosso nella passata edizione. Il campionato prenderà il via il 19-20 marzo con la Coppa dei 5 Comuni – Revival Rally di Vallechiara, con la novità della partenza e l’arrivo nel luogo storico dove prendeva inizio e terminava il Rally di Vallechiara, un appuntamento noto agli appassionati che negli anni settanta seguivano con passione gli eventi rallystici della zona. Una rievocazione sempre più fedele e appassionante di ciò che ha rappresentato nel passato la passione motoristica su questo territorio. La seconda prova sarà nell’aretino, il 7 Maggio, con il Trofeo Civitella, una gara bellissima ed appassionante, dal ritmo incalzante, definita dagli appassionati la più bella gara toscana tra quelle di egida diversa dalla CSAI. La terza gara in calendario avrà luogo il 5 Giugno con la Ronde delle Terre Pisane per poi riprendere l’11 Settembre a Casciana Terme per l’ormai famosa ed apprezzatissima 50 Miglia. Gran finale di campionato con tre gare in successione, tutte bellissime: il 15 Ottobre la Coppa del Chianti – Trofeo Trony, la novità di quest’anno, una manifestazione su un percorso mozzafiato sulle più belle strade senesi, con l’importante patrocininio dello sponsor della catena informatica “Trony” che riserverà prestigiose sorprese soprattutto riguardo ai premi. Si proseguirà sempre sulle splendide strade del Chianti il 13 Novembre con un altra splendida manifestazione, la Rondina d’Autunno per poi avere l’epilogo di questo campionato il 3 Dicembre a Livorno, in occasione della Ronde del Tirreno, apprezzatissima per la cornice della partenza/arrivo e per le prove che ricalcano i percorsi della mitica Coppa Liburna.

http://www.granducatochallenge.it/

10 pensieri su “Granducato Challenge 2011 – 2° Memorial Fabio Serlupi

  1. Sai Alessandro, e’ un po’ difficile dover far passare avanti cronometristi esterni a quelli che hanno sempre collaborato con lo SCAME.
    Il lavoro lo sanno fare, basta che si risolvano i problemi di sincronizzazione ed il modo si trova senz’altro.
    Anche a me andrebbe bene l’idea dei CO + concatenate come alla Notturna, particolari problemi non ci sono stati, l’avete visto anche voi ed anche chi non aveva fatto mai nulla del genere non ha avuto da ridire ( solita sincronizzazione a parte sul gps per alcuni ).
    Pero’, dato che sono l’ultimo arrivato, preferisco accettare i consigli dei piu’ esperti come Roberto Ricci , Alex Carpita o Bruno Marsili.
    Poi vediamo un po’ ,ancora c’e’ tempo in abbondanza per decidere definitivamente come impostare le prove.

    "Mi piace"

    • Rispondo a Roberto,
      invece quello della sincronizzazione sta diventando proprio il mio incubo, il resto sono bazzecole in confronto.
      Non voglio assolutamente rischiare di rovinare la gara e per questo verra’ fatta una riunione ante partenza per mettere tutto a puntino ed alla quale ci dovranno essere tutti i piu’ esperti.

      "Mi piace"

    • ..ripeto e confermo quanto detto da roberto.. certi problemi li devi lasciare al servizio dei crono.. se a loro non sono chiare le tue esigenze è palese che come ormai detto mille volte … saranno bravi a cronometrare gare di nuoto ma non a fare gare di regolarità.

      "Mi piace"

  2. un altra cosa…..ma che ti frega di sapere della sincronizzazione, delle stampanti, dei gps e di tutte quelle cose?
    Tu sei l’organizzatore ed affidi il servizio di cronometraggio a degli specialisti, dicendogli solamente cosa vuoi come servizio. Il resto sono problemi loro, sono pagati per questo.
    Disinteressatene e pensa a tutto il resto (che non è poco).

    "Mi piace"

  3. Il regolamento del Challenge lascia liberi gli organizzatori di scegliere la formula che preferiscono, però se vuoi un consiglio io toglierei la formula mista che crea solo casini, specie ai neofiti.
    Scegli, o CO oppure PC, non avventurarti in fantasiose divagazioni solo per essere diverso.
    Con i CO è semplice e la formula è adatta anche ai principianti che possono gareggiare con una sveglia radiocontrollata.
    Con le PC si evitano i problemi di sincronizzazione alla radice, ma se sono concatenate è un pò più complicato per chi non ha strumenti. Una formula semplice per le gare a PC è quella “apri-chiudi”, che si può affrontare con un semplice cronometro (magari con l’aggiunta di un tubo ravvicinato in chiusura e, se si vuole, anche in apertura della prova per aumentare il numero di rilevamenti.

    "Mi piace"

    • d’accordissimo con Roberto, e lo dico da neofita senza strumenti… il peggio del peggio insomma 🙂

      "Mi piace"

  4. …. marco perche non ti rivolgi al crono ligure… 😉 certe questioni lasciale a chi le sa fare…( non ricordo ma esiste anche altro service per il cronometraggio)
    Tubo in salita curva… niene male approvo.. perchè togli co+pc a me sembra una cosa bella è tecnica che ti differenzia dal resto delle gare..ripensaci.
    Buon lavoro.

    "Mi piace"

  5. Visto che la gara in provincia di Siena, aperta anche alle auto moderne sara’ a CO con 2 o 3 pressostati ravvicinati per ogni postazione vorrei chiedere qualcosa riguardo alla sincronizzazione delle stampanti :
    i cronometristi di Siena, che saranno presenti alla Coppa del Chianti,hanno in dotazione quelle della Digitech ( non so quale modello di preciso devo chiedere ); se vengono sincronizzate tutte insieme con un sincronizzatore Blizz GPS Syncro ( il mio), riescono a tenere il segnale per 5/6 ore allo stesso modo ? Cioe’ per il tempo della manifestazione ?
    Inoltre siamo sicuri al 100% che tutti i sincronizzatori hanno lo stesso orario al millesimo ?
    Cioe’ il Blizz impostato sul DCF77 e’ uguale ad un Digitech ?
    Queste saranno ‘ le cose principali da tener conto per la buona riuscita della Coppa del Chianti.
    Poi ,visto che dovremo ripassare dalle stesse postazioni 2 volte ed in 3 punti in senso contrario lungo la strada aperta al traffico, dovremo dire ai cronometristi di spostare i pressostati dall’altra parte della carreggiata , giusto ?
    Ultima cosa, puo’ piacere l’idea di mettere un tubo in salita in mezzo ad una curva ?

    L’idea iniziale di fare una gara mista a CO + concatenate come avvenne alla Notturna dello SCAME non ha avuto un riscontro positivo a causa della possibile complicazione per i meno esperti , per questo e’ stato deciso di farla tutta a CO.
    Pero’ voglio avere la sicurezza assoluta di non avere problemi quindi facciamo in modo prima della partenza di sistemare tutto a puntino, tanto il capo dei cronometristi senesi Giorgio Magrini e’ aperto e disponibile a qualsiasi suggerimento.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...