Campionato del Centro CSI

Dalle ceneri del Cart/s nasce il Campionato del Centro organizzato dalla Commissione motorismo del CSI,  con otto manifestazioni scelte tra le più rappresentative del modo di intendere la regolarità automobilistica del CSI nel centro Italia.

Inedita per il circuito toscano la Crono Sestola classic bella gara che farà assaporare ai partecipanti quanto di bello accade oltre l’appennino !

   Scarica il Programma e locandina

ricevo e pubblico:

Con l’approssimarsi della stagione sportiva di regolarità automobilistica, riteniamo opportuno richiamare l’attenzione sulle modifiche regolamentari che interessano la categoria classic, che il regolamento nazionale della disciplina classifica come “regolarità turistica”. In proposito, si rimanda all’Art 1-3 NORME GENERALI DI SVOLGIMENTO:  (…) Nelle manifestazioni sociali di regolarità turistica non è consentito l’utilizzo di alcun tipo di strumento meccanico o elettronico d’aiuto alla navigazione. Sono ammessi il solo contachilometri d’origine della vettura, cronometri meccanici o elettronici manuali rattrappanti non programmabili e road book cartaceo. Non è invece prevista alcuna limitazione nelle altre categorie. Al momento dell’iscrizione alle manifestazioni i partecipanti devono dichiarare il tipo di strumentazione impiegata. Alla partenza, come pure sul percorso, il Giudice Unico può disporre una verifica a sorpresa e, in caso sia accertato l’utilizzo
di strumentazione diversa da quella dichiarata, comminare l’esclusione immediata dalla manifestazione. (…)
Rimaniamo ovviamente a disposizione per qualsiasi chiarimento (tel. 328 7325699)

La Commissione Motorismo del CSI

15 pensieri su “Campionato del Centro CSI

  1. C’e’ qualcosa che non torna nella data de Le Principesse del lago, nel programma Kursaal e’ riportata il 25-3 , in quello del Campionato del Centro il 18-3, quale’ e’ il giorno corretto?

    "Mi piace"

    • caro roberto e cariqi amici allora e’ un problema per tutti noi per tutte le associazioni sportive che promuovono con grossi sacrifici le gare di regolarita ed un’ingiustizia di monopolio in un mondo che va verso la liberalizzazione da parte mia inizio con porre la domanda che ho fatto ma a cui le varie associazioni non rispondono alla csai stessa per avere delucidazioni sui nostri obblighi e sulle gare che possiamo o non possiamo fare

      "Mi piace"

  2. Giovanni, ti rispondo io.
    Riguardo alla norma del Regolamento Nazionale Sportivo che prevede la sanzionabilità dei licenziati qualora prendano parte a manifestazioni non contemplate nel calendario nazionale sportivo CSAI, non è cambiato nulla.
    E’ tutto molto semplice: la gara è inserita nel calendario CSAI? No? Non è riconosciuta, sei sanzionabile.
    Cosa deve accadere affinchè ciò non avvenga?
    Solo due cose:
    1) permane la regola e le gare vengono riconosciute ed inserite nel calendario nazionale sportivo, a fronte di un accordo tra EPS e CSAI
    2) le gare non vengono inserite nel calendario nazionale sportivo, ma viene cambiata la norma, che dovrà specificare che dalla stessa sono escluse le manifestazioni a basso contenuto agonistico previste dal cds.

    Sono stato sufficientemente esaustivo? Qui la gente ci gira intorno, ma così stanno le cose, e al momento vi è certezza che nessuno si sta muovendo affinchè cambino.

    "Mi piace"

    • chiarissimo come al solito roberto grazie,come al solito tutto sempre contorto in Italia ma qllora quando richiedero’ la licenza csai chiedero che su quello che firmo siano scritti i miei obblighi e doveri verso la csai affinche possa decidere di tesserarmi o meno

      "Mi piace"

    • Caro Giovanni, ma sono scritti.
      Facendo la Licenza sottoscrivi di osservare il regolamento sportivo nazionale, e lì c’è scritto!
      Non solo.
      Se decidi di non tesserarti, il tuo “status” di licenziato sportivo permane per 10 anni, il non rinnovo è considerato solo una sospensione (come una polizza assicurativa, la puoi sospendere ma la polizza rimane in essere).
      Ne consegue che anche se non rinnovi per 10 anni, se fai una manifestazione non inserita a calendario sei sanzionabile ugualmente!
      Per non volere più rapporti con la CSAI devi scrivere una bella lettera esplicita di rinuncia.
      A questo punto però, per 10 anni non puoi più fare una licenza!!
      Come la metti la metti, con queste regole abbiamo i coglioni inghigliottinati.
      Se la cosa non viene risolta a cura degli enti stessi, saremo sempre esposti.
      Ma che male abbiamo fatto….dico io….

      "Mi piace"

  3. mi viene sempre da chiedere agli organizzatori :ma i licenziati csai corrono rischi oppure e’ tutto a posto ?
    ma nessuno ancora mi sa rispondere !!!!

    "Mi piace"

    • la norma non é cambiata quindi le cose non sono cambiate quindi si va avanti così . . certamente i vari organizzatori dovranno adeguarsi alle norme .

      "Mi piace"

  4. Azz.. non avevo pensato ai punti partecipazione, la fregatura sono proprio quelli.Gli scarti sono 3 non 2 su 8 manifestazioni quindi 150 punti.
    Sestola la dovro’ saltare quasi al 100% non tanto per il costo quanto per problermi di lavoro .
    Pazienza faro’ qualche gara senza pensare alla classifica finale.

    "Mi piace"

  5. “meno male che ci saranno due scarti”
    è vero, ma mantenendo i 50 punti di partecipazione, chi va a queste due gare ha 100 punti in più, con la possibilità di vincere un campionato magari senza aver mai vinto una gara….
    Insomma, chi vuole veramente partecipare al campionato e non a gare sporadiche, deve andarci, almeno ad una….
    Anche Sestola è una trasferta importante, se si vede nell’ottica in cui si sono sempre viste queste gare.
    L’anno scorso la quota di questa gara era di 160/170 euro, e credo che non diminuisca certo….poi è una gara dal lungo kilometraggio, per cui, tra benzina gara, benzina per arrivare,autostrada, un panino in autogrill, è un giochino da 300 euro se va bene….

    "Mi piace"

  6. Rimango sorpreso anche io di 2 gare in Sardegna, meno male saranno solo 5 quelle valide per il punteggio finale di questo campionato.Non faro’ sicuramente le 2 trasferte oltremare, troppo costose.
    Con questo ultimo calendario ora abbiamo un quadro completo sulla regolarita’ in Toscana nel 2012.
    Viene fuori che incredibilmente tra giugno e settembre ci sara’ una sola manifestazione ufficiale di regolarita’ cioe’ il trofeo Monteburrone.

    "Mi piace"

  7. Rimango sorpreso dal fatto che ci siano due trasferte in sardegna e una olre appennino, in un campionato che da sempre è stato definito e voluto all’insegna dell’economia….
    Anche della presenza del Trofeo Miramare rimango sorpreso.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...