1° Coppa dello Zoccolo

Vince Carpita davanti a Pierattin 3° Donati.

Cronologici passaggio e classifiche

Classifica trofeo kursaal

l bilancio di questa prima edizione è sicuramente positivo per la qualità del percorso, molto tecnico ed impegnativo, ma anche rievocativo delle edizioni classiche del Rally dello Zoccolo dei primi anni ottanta con i passaggi su luoghi mitici come l’altopiano delle Pizzorne o la salita a Montefegatesi, strade interessate tra l’altro anche dal giro d’Italia di fine anni settanta, dal San Remo e dal rally del Ciocco.

Le prove hanno fatto parlare di se, sia per la difficoltà tecnica (cinque rilevamenti della seconda sequenza sono stati annullati per un problema che ha coinvolto la maggior parte dei partecipanti), sia per il divertimento assicurato dalle prove su fondo parzialmente sterrato, che hanno chiuso in bellezza la manifestazione.

Un grazie quindi a tutta la macchina organizzativa coordinata da Roberto Bacci, per questa nuova manifestazione, che ha già mostrato ampie potenzialità di crescita per le prossime edizioni.

sito de La Gherardesca.

63 pensieri su “1° Coppa dello Zoccolo

  1. Spero vivamente che domenica a Bientina non si viva di sole polemiche, riflusso di questa che sta imperversando.

    Comunque direi che è ora di stemperare i toni.

    Visto che nessuno ha formalmente presentato un ricorso mi sembrano tante parole al vento.

    Vediamo di fare esperienza, come ho sempre fatto io dai miei di errori e andiamo avanti.

    Per me domenica sarà probabilmente l’unica partecipazione per il 2012, non vorrei che il clima me la facesse andare di traverso.

    A domenica per una sana ed appassionata giornata di sport!

    Ciao

    "Mi piace"

  2. Aggiungo una cosa alla replica ad angiolelli:
    In ogni caso, anche quando vi sono vizi organizzativi che traggono in inganno l’equipaggio, normalmente al rilevamento le vetture arrivano……ovviamente in ritardo, passano sul rilevamento (quindi lo fanno) si beccano il 300, e a fine gara, accertate le cause di cui sopra viene attribuita la media.
    MAI , per rilevamenti saltati, ho visto applicare nè l’annullamento delle prove nè la media.
    Qui è stata presa una decisione che voleva essere “diplomatica”, presa solo con questa intenzione e che cercava di mediare una situazione insolita (quindi con lodevoli intenti).
    Magari sarebbe stato più equo dare una media e far rimanere validi i rilevamenti, tutelando di più chi li aveva fatti, ma la corretta decisione da prendere sarebbe stata comunque l’esclusione, questa è la sintesi tecnica.

    "Mi piace"

  3. Ancora una appendice….
    Sul sito della Gherardesca è apparasa una ulteriore versione per giustificare la decisione in oggetto, che è stata (ricordiamolo) presa solo in virtù di considerazioni personali del momento (anche giustificabili), e alla quale solo successivamente si è voluto dare (ad ogni costo) una motivazione tecnica ponderata.
    Sul sito appare l’articolo che si sarebbe voluto “mutuare”:

    (1) R.N.S. – NORMA SUPPLEMENTARE N.S. 23

    9.2.11 – Cronometraggio

    b) Rilevamento dei tempi

    (…) L’impossibilità di transito ad un qualsiasi rilevamento nel tempo previsto, limitatamente ad un massimo del 20% delle vetture, per cause indipendenti dalla loro volontà, deve essere certificata dall’Ufficiale di Gara o dal cronometrista responsabile del controllo addetto alla postazione; al termine della gara i Commissari Sportivi, constatata l’effettiva impossibilità di transito, a loro insindacabile giudizio, possono attribuire ad ogni vettura interessata la media delle penalizzazioni dalla stessa prese in tutti gli altri rilevamenti, escluse le penalizzazioni relative al controllo oggetto della contestazione. In caso di impossibilità di transito per una percentuale superiore di vetture il rilevamento deve essere annullato. (…)

    Bene….
    A parte che volendo proprio mutuare questa norma, si sarebbe dovuta dare la media e non annullare le prove regolarmente fatte da almeno il 50% degli equipaggi, ma essa non risulta pertinente, perchè tratta L’IMPOSSIBILITA’ fisica di effettuare un rilevamento, “constatata l’effettiva impossibilità di transito”.
    Essa si applica, per esempio, quando sul pressostato c’è contemporaneamente un altra vettura, oppure per altre cause “fisiche” che IMPEDISCONO il raggiungimento del pressostato, nonostante si abbia la volontà di farlo.
    Nel caso specifico NON c’è stata IMPOSSIBILITA’, quindi questa norma non è applicabile.
    Semplicemente, alcuni equipaggi, per cartelli non posti correttamente o quant’altro, sono stati tratti in inganno (non impossibilitati) e sono usciti volontariamente dalla serie di prove saltandone alcune.
    Accertata questa anomalia, non si doveva mutuare niente, si applicava semplicemente la media agli equipaggi interessati lasciando valide tutte le prove (e non annullandole).
    E’ stato commesso un errore tecnico in fase di applicazione del regolamento (qualsiasi esso sia). Basta….perchè dover per forza voler dimostrare che si è SEMPRE dalla parte della ragione e sopra ogni cosa? Sbagliare è umano, da parte di tutti.
    Qualche volta, ammetterlo, caro CSI, sarebbe apprezzato da tutti.

    "Mi piace"

    • Anch’io la penso più o meno così. Impedimenti non ce ne sono stati… Casomai malintesi!
      A quanto ho capito dal regolamento CSAI (ma noi non dovremmo rispettare quello CSI?) quando incappa in questi problemi oltre il 20% si annulla effettivamente la prova e non si fa la media degli altri passaggi. Il punto in questo caso è proprio sull’interpretazione della parola impedimenti!
      Alla voce impedimento la Treccani recita:
      L’atto o il fatto d’impedire, in locuzioni come fare, ricevere i., essere d’i., e sim. Più comunem., la cosa stessa, materiale o immateriale, che impedisce il movimento, l’azione, ecc., o altro fatto o situazione che costituisce un ostacolo.
      Ecco, io impedimenti in questo senso non ne ho visti… tutto qui

      "Mi piace"

    • Dunque…..nel regolamento CSAI sono contemplate tre possibilità:

      – Il 50% almeno delle vetture accusa su un rilevamento ritardi superiori al secondo.
      In questo caso è previsto l’annullamento della prova.
      (non è applicabile nel nostro caso, perche presuppone che le vetture passino sul rilevamento, cosa che non è avvenuta perchè l’hanno saltato)
      – La vettura è impossibilitata al transito sul rilevamento (al massimo fino al 20% delle vetture).
      In questo caso è previsto attribuire la media.
      (anche questa casistica non è applicabile, perchè nel nostro caso le vetture non erano “impossibilitate”, non sono transitate volontariamente sui rilevamenti prendendo altra via.)
      – Vi sia accertato un malfunzionamento alle apparecchiature.
      In questo caso (limitatamente ad un massimo delò 20% delle vetture) viene applicata la media.
      (anche questo, non era il nostro caso).
      ma allora, cosa andava fatto?
      Normalmente, quando sono accertati vizi organizzativi (cartelli mal posti, road book con errori,ed ogni altra causa che può trarre in inganno l’equipaggio a causa di lacune organizzative, viene applicata la media ..

      "Mi piace"

  4. Tutto si potrà dire della Coppa dello Zoccolo meno che non sia stata seguita! Questo mio è il 56° commento! Saluti a tutti. A sabato!

    "Mi piace"

    • :)) vero !
      Uno dei post più seguiti senza tenere presente quanti leggono e non commentano ( un vero peccato ) con 400 accessi al solo articolo .

      "Mi piace"

  5. Allora per le prossime volte faro’ cosi’ , riprendo tutti i passaggi con la GO PRO , porto il computer portatile dietro , ci scarico i video a fine gara, e se ci fosse qualcosa che non mi torna li faccio visionare ai commissari come se si trattasse di una prova TV….siamo o nonsiamo nell’era digitale e delle immagini …..hahahaha !!!!

    "Mi piace"

  6. MARCO:
    “A dire la verita’ ho richiesto la verifica dei tempi ma dalla strisciata risultavano proprio quei tempi li’”

    E che cosa doveva esserci scritto sulla strisciata secondo te? E’ chiaro che sulla strisciata ci sono quei tempi lì, quello è stato rilevato!
    Ti aspettavi la scritta “sono un cavallo”?
    Le anomalie vanno interpretate, i cronometristi esperti sanno come fare, leggendo le strisciate.
    Quella strisciata rileva un evidente cavallo.

    "Mi piace"

  7. ….quando leggo certe precisazioni a tema, specialmente da parte di colleghi “equipaggi” come il “Sig. Ricci” mi piange il cuore…….dalla felicità!
    quasi quasi gli rendo le boccole del cambio…….
    Un ultima cosa però a questo punto va detta! eeeeh ce l’ho qui ancora da domenica e devo dirla!…..s’è mangiato da Dio! maremma gatta era tutto bono! complimenti al ristorante! davvero! (meno male che le classifiche le hanno esposte dopo…….;-) ).
    ci si vede a Bientina…….buon lavoro a tutti!

    "Mi piace"

  8. subito dopo la premiazione, prima di tornare a casa ho fatto i complimenti a Roberto Bacci… oggi li rifaccio pubblicamente…. complimenti a tutto lo staff organizzativo!!!!!!!!!!! personalmente mi sono divertito molto! su’ quelle bellissime strade mi sarei divertito molto di piu’ se fossi venuto con il 112… purtroppo non essendomi accorto che mi era scaduta la revisione (a settembre) ho dovuto optare per il “MITICO” Renault 5, e a fare quelle strade……. è stato un patimento!!!!! COPMPLIMENTI ANCORA A TUTTI GLI ORGANIZZATORI!!!!!!!!
    P.S.
    Roberto non te la prendere.. hai fatto un’ottimo lavoro!!!! anch’io so’ cosa vuol dire organizzare una manifestazione del genere (principalmente per far divertire gli altri)… le critiche ci saranno sempre! ma talvolta possono essere anche costruttive. quindi rimboccati le maniche e pensa per l’edizione del 2013!!!!!!!! (se mi mandi la scheda d’iscrizione mi iscrivo subito)
    ciao a tutti.

    "Mi piace"

  9. Un ultima cosa sulla vicenda, io non riesco proprio a stare zitto quando leggo inesattezze.
    Leggo sul sito della Gherardesca a firma Giancarlo Catarsi:
    “….e mutuare una norma dall’omnicomprensivo regolamento CSAI (al quale tutti gli EPS fanno riferimento), considerato che TUTTI avevano terminato la prova superando l’ultimo pressostato”
    e leggo anche che la decisione è stata presa per:
    “è stato posizionato un cartello di segnalazione non regolamentare che ha indotto in errore il 50% dei partecipanti.”
    Dunque:
    Se la motivazione è stata presa a fronte di una irregolarità organizzativa, come si legge, non era necessario mutuare nulla: in questi casi, è accertato che gli equipaggi che sono stati indotti all’errore lo sono stati per vizi organizzativi, e in questi casi gli viene applicata la loro media di errore sui rilevamenti in oggetto. (Ma la motivazione, che trovo legittima, è stata comunicata? Probabilmente si sarebbero evitate tutte le polemiche).
    Riguardo invece al “mutuare la norma della CSAI”, invito a conoscere meglio la NS 23, se proprio ci si vuole rifare a quella, o a portarsi l’annuario dietro per rapide consultazioni.
    Questa norma non si può mutuare perchè non esiste.
    Non c’è nessuna norma che prevede l’annullamento di prove a fronte della mancata effettuazione delle stesse da parte di altri concorrenti, perchè per questo motivo esiste l’esclusione anche nella normativa CSAI.
    Esiste una norma che prevede l’annullamento della prova se almeno il 50% dei concorrenti ha accusato ritardi superiori al secondo, che è ben diverso, perche suppone che sul rilevamento ci si debba essere passati.
    Tutto questo per la precisione.

    "Mi piace"

  10. Non due cavalli, ma soltanto uno.
    Alla prova 6 hai fatto un +61, è questo il cavallo, perchè nella successiva hai un -52.
    Chi cronometra deve saper riconoscere questi errori, ma mi pare che sei tu che non l’hai riconosciuto.
    Hi chiesto la verifica di questo tempo? Sicuramente ti avrebbero dato la media su i due rilevamenti (semprechè il tuo interlocutore sappia di cosa si sta parlando…..).

    "Mi piace"

    • A dire la verita’ ho richiesto la verifica dei tempi ma dalla strisciata risultavano proprio quei tempi li’ , che dovevo fare ? Oltretutto avevo cancellato i passaggi delle pizzorne dal C200 quindi non c’era la controprova.
      Gia’ una volta al GT di Montecarlo 2010 mi era stato attribuito un 95 che era in realta’ 5, pero’ li riconobbero l’errore di trascrizione;ci furono anche delle polemiche per questa correzione da parte di altri concorrenti che si erano visti superati in classifica dal sottoscritto.

      Quindi ci mancava anche un cavallo per rendere totalmente negativa la mia giornata.

      "Mi piace"

  11. Se volete farvi 2 risate e vedere il video di entrambe le prove delle pizzorne con tutte le mie cazzate ecco il link:

    Rivedendo le immagini, a me quella che ha mandato in confusione credo sia ‘ stata la transenna sulla DX appena dopo il 3° tubo che in qualche modo copriva un po’ la curva a 90 gradi.
    Poi sempre rivedendo le immagini continuo a non capire come ho fatto a prendere un 61 ed un 52 nel 1° e 2° tubo del circuito, sono passato allo stesso modo dei precedenti pressostati, un errore di mezzo sec e’ rilevabile immediatamente….puo’ darsi che ci siano stati 2 cavalli consecutivamente ?

    "Mi piace"

  12. Attenzione! tutta questa polemica sollevata, che spero proprio possa diventare costruttiva affinchè episodi del genere possano non risuccedere, è riferita solamente al fatto che ai fini del risultato finale, se ci sono delle regole questo vanno rispettate nel bene e nel male, sia che abbia sbagliato uno solo o tutti!. (anche perchè, e su questo spero me ne possiate dare atto tutti, non capisco perchè chi ha fatto bene deve avere il buon senso di accettare decisioni errate e non il contrario, che sarebbe più plausibile. se ho sbagliato pago, punto! non ci sono alternative pochi o tanti che siano quelli che hanno sbagliato).
    Lungi da me aver voluto offendere qualcuno con il mio comportamento, e chi come me ci mette passione ed un pizzico di agonismo, può sapere che l’adrenalina a volte fa brutti scherzi e ti porta, li per li, a compiere gesti che magari 10 minuti dopo non faresti. l’aver non ritirato il premio non voleva assolutamente essere una mancanza verso chi ha messo impegno nell’organizzare la manifestazione, che ripeto (come già detto) è risultata molto bella specialmente nella scelta dell’ubicazione delle prove!
    Basta tutto qui, anzi un plauso lo voglio fare a Cesare che ha ben capito lo spirito per il quale non ho ritirato il premio in quel momento, premio che ho già posizionato in bella vista nella mia bacheca!
    Pertanto metto fine alla discussione, scusandomi con chi può essersi sentito offeso da alcuni comportamenti, e invitando tutti quelli che con passione mettono tutto se stessi nell’organizzare eventi come quello di domenica, ad andare avanti! e ripeto, e poi chiudo, che tutto questo possa servire per fare sempre meglio!
    saluto tutti con affetto e simpatia……….
    Stefano!
    P.S.Roberto Ricci scusa per le boccole del cambio, ma era l’unico modo per starti davanti……. ah ah ah ah!!!!! 🙂

    "Mi piace"

    • BENE,
      leggendo credo che la “discussione” abbia preso il binario giusto.. non dobbiamo ne far fare le valige alla Serena ne far smettere di organizzare a Roberto B.
      Importante è capire e mettere a fuoco cosa sia accaduto per non ripeterlo piu’…
      Guardate che in altri posti non sono mica esenti da errori e ca***te!!! anzi piu’ si gira piu’ ci si rende conto che alla fine manca poco per organizzare un gruppo di manifestazioni da far risalire gli iscritti.
      Basta spezzettamenti e diatribe altrimenti chi ci rimette … siamo tutti sia chi organizza e chi vuole partecipare.
      Viviamo in TOSCANA terra invidiata da tutti, abbiamo bravissimi e appassionati organizzatori facciamoci valere!!!

      "Mi piace"

  13. Serena, come ho detto ieri a tuo marito per telefono (mi sono sentito in dovere di chiamarlo direttamente per spiegargli il mio pensiero), non deve assolutamente pensare di smettere di organizzare, perchè è una cosa che fa con passione e che fa benissimo!
    Come hai potuto leggere, i commenti sulla manifestazione sono stati tutti positivi, la gente si è divertita, quindi il lavoro e la fatica profusi hanno dato il loro frutto, non può che essere gratificato per questo.
    Penso anche che il supporto avuto dai suoi collaboratori sia stato determinante, e anche l’appoggio tecnico del KCC, che offre il miglior servizio di cronometraggio “amatoriale”.
    Cosa non ha funzionato?
    Penso che anche lui si sia fatto questa domanda, e penso si sia anche già risposto.
    Avanti Roberto!
    La seconda edizione sarà ancora più divertente!

    "Mi piace"

  14. Caro Alessandro M. sono serena (la santa donna che ha sposato il Bacci) avevo o no ragione? Gli avevo detto che se riorganizzava divorziavo. …..!!!!! L’ho sostenuto anche in questa avventura ma la prossima gli preparo le valigie!!!! A Presto ciao ciao

    "Mi piace"

    • Ma dai Serena, stai serena, Roberto e’ un magnifico organizzatore ed una grande persona di cui spero di potermi considerare un amico.
      Da quanto ho letto, domenica ha organizzato alla grande, ma il voler essere di buon cuore come direttore di gara, ecco forse quello è meglio che lo lasci fare agli avvocati, lo ha portato a prendere una decisione masochista.

      Non lo scoraggiare, e soprattutto niente minacce!!

      Un abbraccio

      "Mi piace"

  15. Sono d’accordo con le osservazioni fatte da Roberto Ricci. Anche io ho saltato alcuni tubi e se fossi stato squalificato sicuramente non me la sarei presa con chi ha organizzato. Se secondo il regolamento coloro che hanno fatto il mio stesso errore dovevano essere squalificati credo che sarebbe stato meglio farlo. Ognuno avrebbe potuto recriminare, ma solo sul proprio operato. A parte questo, come ho già scritto, ho molto apprezzato l’organizzazione dei luoghi, del tracciato e del pranzo. A Roberto Bacci posso dire di pensare alla seconda edizione e di non arrendersi. Poi, ovviamente, migliorare è sempre possibile! Per tutti.

    "Mi piace"

  16. Mi dispiace non esserci stato ma stare in due posti contemporiamente non era possibile…
    Mi dispiace per queste polemiche sapendo quanto il mio amico Roberto ci tiene e quanta passione mette per organizzare una cosa del genere e quanto ci ha pensato prima di rubuttarsi ad organizzare un evento.
    Quando leggo che vuole mollare tutto io gli dico che non deve… perchè da quanto letto ( ancora con i miei compagni di scuderia non ci siamo confrontati a pieno ) non c’è stata nessuna defezione nell’organizzare ma solo un discorso di giudice unico e applicazione del regolamento.
    Vuol dire che gran parte della macchina organizzativa ha lavorato bene e tutti noi sappiano che quando ti muovi fai sempre centro trovando luoghi e prove perfette ( mangiare compreso).
    QUINDI AVANTI e invece che allinearti verso il basso alza la testa e fai diventare grande una manifestazione … la Toscana se lo merita!
    Alessandro M.

    "Mi piace"

  17. Marco:
    Macchè buon senso!
    Mettiamoci daccordo: se si fanno le cose alla “viva il parroco”, e può anche star bene, non ci devono essere egide, tessere, regolamenti approvati, giudici, e quant’altro: ci si ritrova, qualcuno organizza la scampagnata e tutto si fa alla buona con le pacche sulle spalle e l’arrivederci alla prossima baldoria.
    Ma se le cose, almeno nell’intenzione, vogliono essere fatte con una struttura, con regolamenti da rispettare (da parte dei concorrenti, ma anche da chi è proposto a farli osservare) non ci sono se e non ci sono ma: va applicato il regolamento.
    La metà ha sbagliato saltando delle prove?
    Il giudice deve chiedersi: hanno sbagliato per qualche mancanza organizzativa?
    Risposta SI: viene presa una decisione (annullamento prove, media sui rilevamenti viziati dagli errori organizzativi).
    Risposta NO: si applica il regolamento che prevede l’esclusione per chi non transita sulle prove.
    Fine.
    Non possono esserci regolamenti da rispettare, e poi quando viene il momento di applicarli non lo si fa “tanto siamo qui tra amici, è tutto amatoriale”.
    Non è serio, ed è forse questo che ha creato i malumori di cui ho letto.

    "Mi piace"

  18. Se anche io ho fatto qualche critica, piu’ che altro riguardante la non pubblicazione dei tempi in anticipo od il fondo del piazzale sterrato, non credo di aver offeso Roberto , Francesco o altri dell’organizzazione che hanno senz’altro fatto un buon lavoro e si sono impegnati per far divertire tutti noi nel miglior modo.
    Continuo a ritenere che mi meritavo la squalifica, pero’ se fossi stato al suo posto forse avrei agito come ha fatto Roberto : come si fa a squalificare la meta’ dei partecipanti ad una gara per il medesimo errore ? Ha prevalso il buon senso sul regolamento e chi si e’ visto defraudato di un risultato migliore deve accettare la decisione.
    Magari il mio 3° posto finale “regalato” potra’ dar fastidio per la classifica del Campionato, non so… state tranquilli tanto qualche altro disastro lo combino di sicuro !!!.

    "Mi piace"

  19. Non conoscevo tutti questi retroscena, essendo andato via prima.
    Mi sorprende anche il fatto che sia stato Roberto Bacci ad aver dovuto avere l’onere di prendere delle decisioni, che sicuramente non toccavano a lui, e che ha preso come meglio pensava che fosse.
    Questa manifestazione era sotto un egida, pertanto, soggetta ad una regolamentazione.
    L’applicazione di questo regolamento non spetta all’organizzatore.
    Forse è questo che la spiacevole parola “buffonata” (che ho letto essere stata usata) voleva sintetizzare, non senza fondamento.
    Voglio però rivolgermi a Roberto Bacci e a tutti coloro che hanno lavorato per la realizzazione di questa manifestazione: avete fatto un ottimo lavoro, realizzando una manifestazione divertente e piacevole.
    Se può valere qualcosa quello che penso, sono contrario all’atteggiamento di resa di Roberto.
    Devi continuare a organizzare, perchè ne sei capace, e riesci a proporre sempre vere innovazioni e divertenti alternative, unitamente al sapore revival che spesso manca in Toscana.
    Non smettere.
    I malumori di fine gara non ti devono scalfire, tu hai lavorato bene.

    "Mi piace"

  20. Se ha chi partecipa il risultato finale e le scelte del Giudice unico non vanno bene perchè invece di protestare sul Web (l’ho fatto anch’io è me ne pento profondamente) non fa un formale reclamo?

    Protestare su web, o insultare in pubblico, vuol dire mancare di rispetto, direi quasi mettere alla gogna, fare reclamo vuol dire seguire i regolamenti!

    O mi sbaglio?

    "Mi piace"

  21. Salve a tutti, sono il direttore del luna parck, colui che insieme a tanti altri a lavorato per piu’ di tre mesi per la realizzazione di questa manifestazione, voglio ringraziare tutti quelli che hanno avuto belle parole, peccato che alla fine della fiera mi ritrovo a dire Chi ca… me lo fa fare?Smisi di organizzare proprio per i commenti dei forum, e a questo punto credo proprio che faro’ lo stesso, mi sono improvvisato direttore di gara solo perche’ nessuno voleva farlo. Ho preso le decisioni che ritenevo migliori e ricordo a tutti che le gare del Kursaal sono autoraduni con prove di precisione. Ho vistoto a finemanifestazione gente scontenta, sono stato definito pubblicamente buffone e non ho ancora digerito il rifiuto del sig. Tabarin a ritirare il premio.
    Mi sento offeso e amareggiato, e dubito fortemente di organizzare io una 2° edizione. Vi voglio solo ricordare che quando altri organizzatori la prenderanno la mia stessa decisione, e vi assicuro che accadra’ andrete a correre in altre regioni.

    "Mi piace"

    • I mondo web è da considerare fondamentale per la pubblicità di queste manifestazioni altrimenti avrebbero zero visibilità. Il fatto che le critiche e i complimenti arrivano da essi sono da considerare come una normale forma di comunicazione .
      Ritengo quindi che le decisioni di portare avanti o meno un progetto non devono dipendere da cosa dicono i forum ma da cosa dice chi partecipa.

      "Mi piace"

  22. Aggiungo anche io il mio apprezzamento per chi ha organizzato con passione la giornata. Il percorso era veramente bello e i tornanti stretti con la trazione posteriore sono uno spasso!

    "Mi piace"

  23. La mia gara è stata la peggiore della mia molto breve carriera. Alla prima prova mi sono “imbambolato” con i conteggi (colpa mia) ed al Pizzorne ho imboccato direttamente l’uscita. Evidentemente la concentrazione non era al massimo. Pur non conoscendo alla perfezione i regolamenti, devo dire che anche io sono rimasto sorpreso per non essere stato squalificato per non aver percorso correttamente il tracciato. Poi un ulteriore errore di “pattinamento” sulla ghiaia (non riuscivo a ritrovare il grip) dell’ultimo piazzale ha dato il colpo di grazia. Peccato perchè la mia navigatrice oggi aveva fatto un ottimo lavoro. Speriamo che domenica prossima vada meglio!

    "Mi piace"

  24. Gara dal percorso molto bello, e per me ricco di ricordi.
    Mi sono piaciute molto le prove delle Pizzorne, impegnative e soprattutto ricavate su strada, cosa apprezzabilissima che non dava la sensazione di essere in una tipica gara da piazzali.
    Forse un paio di tempi, lentissimi, potevano essere diversi, ma ci si poteva adattare.
    Lunghissima e pallosissima attesa per poter fare la prima serie di prove, ma questo è il prezzo che si deve pagare in questa tipologia di manifestazioni dove non si è “sempre in gara”, ma quasi sempre in modalità raduno e non cadenzati da un tempo imposto per ogni vettura.
    Piazzale di Bagni di Lucca divertente, ma non so quanto gradito ai più, per l’estremizzazione di tempi e condizioni.
    La mia gara è stata interrotta proprio in questo piazzale, per la fuoriuscita della boccola del leveraggio del cambio, che mi ha costretto al ritiro.
    Chiedo scusa a chi, presente, ha dovuto ascoltare una lunga serie di irripetibili “litanie” ed imprecazioni, specie quando mi è scivolata la macchina giù dal crick.
    Un grazie a Nicola Bartolozzi per avermi fornito il suo.
    Peccato, perchè stavo andando molto bene, con un solo errore (un 21) dovuto ad una sdoppiata “ad minchiam” (nella frenesia e concitazione, non ho ben trovato il pulsante, che tengo legato alla leva del freno a mano).
    Ottimo come sempre il ristorante.
    Purtroppo non sono potuto rimanere ad applaudirvi alle premiazioni, perchè volevo arrivare a casa con la luce ed alla svelta,e avendo lasciato il cambio in terza marcia sono tornato casa così, in modalità Ciao Piaggio monomarcia e sfrizionando agli incroci.

    Riguardo all’episodio dell’annullamento delle prove, penso che vada sempre applicato il Regolamento (visto che c’è), per cui:
    – Non vi erano errori nella descrizione delle prove sulle planimetrie.
    – Il regolamento CSI prevede, per il salto delle prove, l’esclusione.
    – La regola che prevede che “se il 50% di concorrenti incorre in penalità superiori al secondo si debba annullare la prova” è scritta nel regolamento CSAI e non su quello CSI (l’ho letto stasera per averne conferma ed infatti non c’è), e comunque si riferisce a prove regolarmente concluse,e non saltate.
    – Quando un giudice sportivo decide, lo deve fare a fronte di un articolo del regolamento sportivo in vigore per la manifestazione specifica.
    In questo caso, a fronte di che norma regolamentare è stata presa questa decisione?

    In conclusione:
    Voto 8 a chi ha organizzato, mettendoci passione
    Voto 4 al direttore di gara per l’episodio sopracitato.
    Voto 3 alle boccole del cambio della A112.

    "Mi piace"

    • Caro Roberto

      E’ escluso che ti possa permettere d’ arrenderti, quindi ci sara’ la seconda edizione di questa bella cosa che abbiamo organizzato grazie a te.
      Accettiamo volentieri tutte le critiche perche’ queste ci aiutano a crescere, purche’ siano costruttive e rivolteci in modo amichebole, state sicuri che d’ ora in poi, troverete un Giudice a tutte le ns. manifestazioni, perche’ chi e’ coinvolto nell’ organizzazione deve estraniarsi dall’ appplicazione del regolamento qualunque sia.
      Che la Coppa dello Zoccolo sia stato un successo lo avuta ieri, quando ho visto cosi’ amareggiato Tabarin, che conoscendolo come una persona amabilissima e sempre sorridente, invece era arrabbiato ma anche affaticato per l’ impegno che aveva profuso in gara e questo e’
      importante vuol che abbiamo raggiuntomil ns. scopo di impegnarvi, da parte ns. gia’ giovedi ci riuniremo per fare un esame di tutta la giornata.
      Vorrei che fosse molto chiaro che possiamo fare tutti gli errori del mondo e siamo pronti a farci autocritica e tentare di migliorarci, quello che non accetto e’ quello che ha fatto ieri que l Signore che irritualmente ha fatto tutte le sue critiche che possono essere piu’ o meno condivisibili, ma non va bene che si dica che noi prendiamo in giro le persone, se manterra’ la sua promessa di non partecipare piu’ alle ns. manifestazione vuol dire che non fa parte del ns. mondo, che ci fa ritrovare da anni a battagliare e litigare per un centesimo, senza mai metterla sul soppruso personale.

      Ora basta vado a dormire e state sereni, buonanotte.

      Cesare

      "Mi piace"

    • Quel signore che si è sentito preso in giro ha un nome e cognome e non ha problemi a renderli pubblici. Anzi si iscrive a questo blog proprio per questo: sono Fabrizio Angiolelli appassionato e attento regolarista seppur alle prime armi, molto autocritico quando sbaglio ma altrettanto critico quando a sbagliare sono gli altri e siccome la mia bambina di 3 anni e mezzo invitata a segnare con un pennarello il percorso del famoso piazzale ha compiuto tranquillamente i due giri, se si da ragione a chi questi due giri non li ha fatti dite voi (alla mia quarta gara in assoluto) come devo sentirmi visto che anche da quello che leggo non è poi così chiaro a quale regola ci si sia appellati (se lo fosse vi prego di nominarla letteralmente). Se il mondo al quale non appartengo è quello in cui si premia chi sbaglia sono fiero di non appartenervi; se il regolamento a cui si fa riferimento verrà palesato una volta per tutte senza dubbi interpretativi chiedo nuovamente scusa (come ho già fatto sul sito della Gherardesca). Nessuno l’ha messa sul sopruso personale (ci mancherebbe anche quello) ma mi sono sentito (a torto o a ragione) di parlare anche per gli altri che come me i due giri li avevano fatti magari sacrificando un tempo come è accaduto a me! Per il resto sono serenissimo, ve lo assicuro; non voglio sentirmi responsabile della stabilità matrimoniale del Sig. Bacci (sto scherzando ovviamente) e mi auguro per lui e per voi che la manifestazione si ripeta e che la prossima volta i concorrenti (e badate bene, non gli organizzatori!!!) tengano gli occhi ben aperti, condizione sufficiente a non scatenare tutte queste polemiche! Per chi ci sarà, ci vediamo a Bientina!

      "Mi piace"

  25. Immagino sei Tabarin e come avrai letto sopra ti do ragione in pieno, figurati che io pensavo che le pizzornie fossero un piazzale molto piu’ lontano da via abeti dei villesi rispetto alle poche centinaia di metri di distanza effettive.Il naviga non mi aveva segnalato il bivio a sx e sono dovuto tornare indietro per iniziare le prove.
    Mi ero perfino fatto l’idea che i tubi fossero piazzati in una zona larga tipo zona industriale e non in una stradina mezza buia come era in realta’ quella. Insomma non ci avevo capito proprio nulla ( come al solito).

    "Mi piace"

  26. quando ci siamo lasciati nel tardo pomeriggio con l’amico pilota Andrea, l’ultima cosa che ci è venuta da dire in merito alla giornata passata alla coppa dello zoccolo è stata:- ma dove siamo stati al luna park??
    manifestazione tutto sommato ben organizzata, prove ben fatte, molto tecniche ed anche di una certa difficoltà. Prove, e qui lo sottolineo, ben descritte nella documentazione consegnata al momento dell’iscrizione.
    all’arrivo tutto era molto tranquillo o almeno cosi era l’impressione, fatto sta che al momento della pubblicazione dei tempi mi accorgo che alcuni passaggi della seconda prova erano stati eliminati dal conteggio dei tempi per la classifica totale!! tolti eliminati perchè gran parte degli equipaggi avevano sbagliato la prova per un errore di valutazione nella lettura dello schema d’impostazione delle prove stesse. ATTENZIONE errore non perchè lo schema era stato disegnato male o riportava delle incomprensioni che potevano indurre ad errori di valutazione, ma solo per superficialità nella lettura e valutazione dell’equipaggio stesso.
    Fatto sta che la direzione di gara visto il gran numero di equipaggi sotto accusa per l’errore, anzichè applicare il regolamento e quindi squalificare l’equipaggio in questione, per non incappare in una impopolarità che probabilmente avrebbe per cosi dire reso il fine gara “antipatico”, ha preferito annullare le prove in questione, e far per cosi dire il buon per la pace redigendo una classifica più corta senza dette prove falsando cosi il risultato finale di chi invece le prove le aveva fatte tutte in maniera corretta, e magari anche bene.
    capisco benissimo il senso di questi ritrovi e lo spirito con cui dobbiamo affrontare queste giornate assieme, ed io sono il primo a sedermi al tavolo per inzuppare i “tarallucci” nel “vino”, ma questo non toglie però che se siamo li è anche respirare quel sano spirito agonistico, ben regolamentato peraltro da precise regole!
    per cui mi chiedo! perchè la pacca sulla spalla per accettare certe decisioni sbagliate la devono accettare sempre chi ha fatto le cose per bene….(tanto loro lo capiscono che siamo qui per stare assieme e divertirci) e non chi invece è consapevole dell’errore fatto??!
    E’ un peccato davvero perchè cosi facendo, agli occhi di chi comunque ci mette impegno (e posso garantire che non siamo pochi), tutto questo sembra (è) una grande farsa.
    basta poco per far diventare una manifestazione ben organizzata, in un….luna park.
    Stefano.

    "Mi piace"

  27. Gara complicatissima per me quella di oggi, salvata in extremis grazie all’annullamento delle prove che avevo toppato completamente, saltando il secondo giro delle Pizzorne. In tutta onesta’ mi sarei aspettato piu’ l’esclusione dalla classifica o una sfilza di 300, e non posso dare torto a quelli che si sono lamentati perche’ avevano fatto tutto regolarmente .L’annullamento delle 6 prove c’e’ stato perche’ quasi la meta’ dei concorrenti hanno fatto lo stesso mio errore .
    Di negativo ci metto anche i continui errori di navigazione del Mugnaini che mi hanno fatto sbagliare strada almeno 5 volte ed il doppio piazzale sterrato che piu’ che sterrato era una strato di ghiaia dove si doveva galleggiare con l’auto e dove e’ arrivato un bel +99 per rovinare quel pochissimo di decente che avevo fatto. Di positivo i bei panorami da Montefegatesi, le strade di montagna molto impegnative per la guida , il mitico Ponte del Diavolo che non sapevo fosse in quella zona a me totalmente sconosciuta ed il buon pranzo al ristorante i Macelli.

    "Mi piace"

  28. Voglio sapere una cosa da Roberto Bacci : per chi stasera andra’ a fare le verifiche i tempi e le prove saranno a disposizione oppure lo saranno solo domani mattina all’ultimo momento ?
    Io arrivero’ solo verso le 8.30 ed in poco piu di 60 min dovro’ studiare e programmare il tutto nel C200 , mahhh questa novita’ non mi piace per nulla.

    "Mi piace"

  29. Non sono arrabbiato tranquilli, e rispetto ogni parere, volevo solo tranquillizzare tutti e precisare che e’ stata solo una mia scelta e non di tutto lo staff (kursaal/Lucca corse).

    "Mi piace"

  30. Ci siamo trovati a discutere di questo tema nel topic di questa gara, ma erano ovviamente considerazioni generali, e non riferite a questa manifestazione.
    Rispetto qualsiasi scelta, ma continuo a ritenere che la pubblicazione (almeno) della tabella distanze/tempi sia da considerare “buona norma” in ogni caso.

    "Mi piace"

  31. Salve a tutti, non ho fatto volontariamente pubblicare nulla ne tempi ne Road book, proprio per mia esclusiva scelta. Vi posso assicurare che nemmeno i driver locali sanno nulla, nemmeno Andrea Ghilardi, mio collaboratore e navigatore in gara di Stefano Vita, e Francesco Ricci, coorganizzatore con me di questa avventura hanno chiarissimo le disposizioni e le seguenze dei tempi. Quando ho cominciato a correre molte volte non si conosceva nemmeno la cartina del percorso. Ricordo comunque a tutti che fra i motivi che mi hanno spinto a non partecipare direttamente in questa gara come concorrente c’e’ sicuramente il fatto di non essere avvantaggiato dal conoscere percorso e tempi, oltre che dal seguire meglio, in questo modo, tutto il meccanismo organizzativo.

    "Mi piace"

    • Quello che fa roberto non si discute e non lo fate arrabbiare . . Ora che si è rimesso a organizzare qualcosa . Mi dispiace non esserci ma avevano già preso impegno con le 100 miglie

      "Mi piace"

    • in galera i dentisti ahahahah li metto insieme ai fotografi si intende dai donati domenica siamo tutti divisi chi a guastalla chi allo zoccolo ma allo zoccolo sei tu l’uomo da ….ab battere

      "Mi piace"

  32. E magari con il road book dato sul palco alla partenza…..si si, tutto molto bello, sono daccordo.
    Ma dato che non crederò MAI che sia così per tutti (qualcuno saprebbe prima sicuramente), meglio è rendere fruibili a tutti le informazioni, è più equo.
    Riguardo all’adrenalina…..lasciamo stare.
    Ho idee diverse su come poterla produrre.

    "Mi piace"

    • Sono totalmente daccordo, cosi’ si favoriscono i driver locali .
      Almeno le prove ed i tempi vanno pubblicati in anticipo….in qualsiasi tipologia di gara.
      Del radar non importa tanto a fare le ricognizioni lungo le strade non ci sono mai andato….con quanto costa la benzina !!

      "Mi piace"

    • micragnoso che non sei altro ma se Monti ha detto che siete tra
      i maggiori evasori!!!!!vergognati AHAHAHHAHAHAh

      "Mi piace"

  33. Questa abitudine non mi piace.
    Quando scelgo di andare a fare una manifestazione, non è pensabile che possa essere fatto solo sulla “fiducia”, devo avere la possibilità di scegliere.
    Come si pubblica il programma con il percorso (che posso scegliere, se mi piace vado, se non mi piace sto a casa) così si DEVE pubblicare la tabella distanze/tempi, fondamentale anch’essa per la scelta.
    Se ci sono tempi troppo veloci, o troppo lenti posso capire se sono adatti per l’auto che intendo utilizzare, e fa parte del “poter scegliere”.
    Non ultimo il vantaggio di prepararsi i tempi a casa, evitando la necessità di dover andare il giorno prima o frenetiche preparazioni in pochi minuti la mattina della gara.

    "Mi piace"

    • … Oppure esistono le manifestazioni adrenaliniche dove non sai nulla fino a quando fai le verifiche… questione di gusti 😀

      "Mi piace"

  34. Mi sono iscritto anche io….sperando che non sia una delle ultime gare in Toscana…visto che a maggio dovrebbero cominciare i problemi per le note vicende tra le EPS e la CSAI ….accidenti a loro

    "Mi piace"

    • Forse non aggiornano in tempo reale l’elenco, cmq ho provveduto a inviare una mail vediamo se rispondono.

      "Mi piace"

  35. Leggera modifica al percorso della 1* Coppa dello Zoccolo, per motivi tecnico logistico, l’arrivo non sarà nel medesimo luogo della partenza, che rimarrà sempre nella piazza centrale di Ponte a Moriano, ma il traguardo sarà fissato a Borgo a Mozzano di fronte al ristorante ” Osteria i Macelli” che ospiterà anche il pranzo e la premiazione.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...