4° Trofeo Futa Point 1° Aprile 2012

Vince Iotti davanti a Zanasi terzo Rimondi

ottimo 10° posto di Gualtieri.

36° Bini  –  40° Donati   –  47° Rinaldi   –  55° Cadoni

La Manifestazione non rende onore al campionato Torri & Motori dove sinceramente siamo abituati a ben altri livelli e a trascurare le gare locali che in questa occasione nulla hanno a che vedere con quanto si è disputato Oggi.

Passaggi molto tecnici sia in discesa che in salita con il cartello giallo posto oltre i 25 metri in molti casi.

Cinque ingressi liberi hanno spezzettato il ritmo della gara con alcune attese che potevano essere dimezzate.

Buona ospitalità alla partenza immersa nel verde ( pregasi indicare la via del ritrovo oppure le coordinate da inserire nel navigatore onde evitare  giri a vuoto per chi viene da fuori )

  Pranzo finale in un bocciodromo con apparecchiatura molto sintetica su panche da festa della Birra.

Nulla da dire sulle buonissime lasagne che sono state riproposte piu’ volte visto che dopo seguivano affettati e dolcetti secchi.

La parte classifica ecc ecc la lascio commentare ai diretti interessati che senza dubbio vorranno portare la loro esperienza in quanto sia il direttore di gara, i commissari mancanti lungo le prove, l’organizzazione che alla fine ha inserito meno tubi di quanto preventivati e richiesti  hanno fatto si che alla 5° edizione pochi parteciperanno…

Passaggi e classifica finale

50 pensieri su “4° Trofeo Futa Point 1° Aprile 2012

  1. quindi i vostri rilevamenti erano sempre prima dell’auto dietro di voi……come cavolo hanno fatto a darvi i 300 allora ?
    Allora sono stati i cronometristi che hanno fatto i casini, ma avete protestato oppure no ?

    "Mi piace"

  2. E’ vero non lo rammentavo, immagino che la verifica l’avete chiesta pero’ non vi chiamate…….. quindi nessuna media , giusto?

    Pero’ il mio e’ stato un caso diverso dal vostro ed ingiustificabile .

    "Mi piace"

  3. Dopo il danno anche la beffa…nessun punto nella classifica del campionato Torri e Motori.
    Continuo a ritenere che nel mio caso ( il 300), commissari o non commissari presenti la colpa sia stata solo del cronometrista distratto che ha pasticciato con la stampante.
    Che ce volete fa i peones in fondo all’elenco partenti contano meno dei primi anche a livello di attenzione , figuriamoci se in sala classifiche hanno fatto un controllo tempi al n 72 !!!!

    "Mi piace"

  4. Caro Marco e cari amici del blog. Nel video, la VW Polo bianca che si vede che ti supera quando sei fermo in attesa è proprio quella che mi ha superato in prova ed ha fatto i MIEI tempi sugli ultimi due tubi regalandomi due 300 in collaborazione con i commissari assenti!

    "Mi piace"

  5. vabbe , diciamo che ieri era il 1° aprile e’ che e’ stato tutto uno scherzo ,almeno chiudiamo il discorso qui. La notizia della scomparsa di Ugo fa pensare a ben altro purtroppo ….. ed io che speravo ritornasse a gareggiare quest’anno !!

    "Mi piace"

    • Dopo la giornata di ieri e quanto letto oggi forse un po’ di precisazioni vanno fatte più che altro perché non tutti sanno che…

      La sintesi dei commenti lascia trapelare un palese malcontento; in parte può avere validi fondamenti, in parte forse un po’ inquinato da come sono andate certe cose, facendo perdere la visione d’insieme.

      Premesso che io non sono e Modena Historica non è parte organizzativa della manifestazione (il sottoscritto è stato incaricato della sola redazione del roadbook) e quindi non abbiamo alcun motivo per difendere o criticare la manifestazione. Cerchiamo di essere obiettivi ma nello stesso tempo critici verso gli organizzatori tutti affinchè si impegnino a fornire prodotti in linea con le aspettative dei partecipanti.
      Il Torri & Motori è un “contenitore” di eventi organizzati da terzi in totale autonomia; Modena Historica non entra in merito e si limita a curare la promozione e a redigere le classifiche, avendo dato a suo tempo ai singoli organizzatori alcune linee guida “consigliate”, che se rispettate avrebbero fatto cosa gradita per il tipo di utenza al quale ci si rivolge. Tra queste: un numero minimo di prove compreso tra 30-35, una quota d’iscrizione contenuta possibilmente non oltre i 200,00 euro, l’assicurazione per gli organizzatori e un’egida riconosciuta affinchè tutto sia in regola.
      Detto questo ogni organizzatore è quindi libero di organizzare e gestire l’evento come meglio ritiene e va da sé che ogni evento puo’ differire dagli altri anche in modo significativo. Certo che poi si terrà conto di tutto per le dovute riflessioni al fine di di non disattendere le aspettative di chi partecipa. Quanto percepito ieri e quello che si legge oggi sarà tenuto in considerazione da parte nostra per la prossima edizione del Torri & Motori nella scelta degli eventi/organizzatori per il futuro calendario.

      Venendo ai dettagli della manifestazione ritengo che (con gli occhi di concorrente scalcinato e un po’ di esperienza di piccolo organizzatore):

      1. Percorso suggestivo, strade secondarie ideali per il piacere della guida e per mettere giù tubi per prove non facili ma uguali per tutti (capirete più avanti…), che a mio giudizio potevano essere sfruttate meglio per le prove di regolarità; abbiamo percorso alcuni tratti di diversi km senza prove dove si potevano aggiungere grappoli di concatenate nascoste tra curve e saliscendi. Se poi come suggerito da Valerio Rimondi si fossero fatte anche in senso contrario tra un aperitivo e l’altro, sarebbero state sufficienti per una gara di assoluto rispetto tecnico. In questo modo le prove avrebbero raggiunto un numero soddisfacente per la gioia di tutti; a mio avviso uno dei limiti di questa manifestazione è stato l’esiguo numero di prove.
      2. Tempistica: si poteva sfruttare un po’ di più la giornata portando la manifestazione a 3 ore invece di 2; altro limite, visto che in tanti si sono mossi all’alba o persino il girono prima per fare solo due ore di gara, poco più di una gitarella; poco sarebbe cambiato sull’impegno organizzativo, mentre quell’ora sarebbe stata fondamentale per aumentare il numero di prove e far divertire di più i partecipanti.
      3. Il pranzo in bocciofila? Consideriamo che la quota di iscrizione era solo di 120,00 euro.
      4. Direzione gara e decisioni: ruolo difficile sempre. Personalmente ritengo che il modo per uscire indenne dalle forche caudine sia quello di prevenire. In fase di costruzione della manifestazione è bene prefigurarsi tutti gli scenari possibili sugli eventuali inconvenienti che possono generare contestazioni.
      5. La prova 17 sì o no? Un classico esempio di un problema che andava evitato a monte mentre a cose fatte non c’era più alcuna possibilità di dare la giusta soddisfazione a tutti. Partiamo dal fatto delle condizioni del piazzale: andavano verificate le condizioni prima della manifestazione e verificato se il tempo di 7 secondi era sensato. Andava sicuramente comunicato al briefing la presenza del terriccio oppure pulito il piazzale e se non era possibile farlo andava annullata PRIMA di disputarla. Annullarla a “cose fatte” avrebbe ovviamente scontentato alcuni ( chi l’ha fatta bene ) e accontentato altri ( chi l’ha fatta male )…e così è stato!

      6. Direzione gara e decisioni: ruolo difficile sempre. Personalmente ritengo che il modo per uscire indenne dalle forche caudine sia quello di prevenire. In fase di costruzione della manifestazione è bene prefigurarsi tutti gli scenari possibili sugli eventuali inconvenienti che possono generare contestazioni.
      7. Commissari sì o no? Mi risultava dalla ricognizione per il roadbook che le strade dovevano essere chiuse al traffico e sulla base di questo gli organizzatori hanno posizionato le prove, ma a due giorni dalla manifestazioni per qualche motivo ho saputo che gli organizzatori si sono visti saltare i permessi. Nel caso di strade chiuse il problema del traffico non ci sarebbe stato, ma a due giorni dalla manifestazione probabilmente gli organizzatori non hanno avuto tempo di reperire il personale di servizio necessario. Andava comunque “ribaltato il mondo” per avere 4 o 5 persone almeno nei punti più critici….anche se…
      8. …occorre anche rimarcare che i commissari (spesso reclutati fra volontari inesperti) non sempre sono il peana per tutti i mali: capita spesso che anche in gare titolate “non guardano”, “non gestiscono” e soprattutto non riportano in Direzione anche quando ci sono…quindi non sono sempre la soluzione al problema, certamente…non metterli è un po’ come andarsela a cercare.

      In conclusione: manifestazione sottotono che con poco poteva essere molto più riuscita.
      Il Comitato Torri & Motori, che come spiegato all’inizio, non viene coinvolto dai singoli Organizzatori indipendenti (a meno che non lo richiedano espressamente come ad esempio nel caso della 100 miglia) su tutti i dettagli delle singole Gare, è invece direttamente chiamato ad osservare e valutare tutte queste cose nell’ottica di proporre per la stagione successiva Manifestazioni il più possibile in linea con le aspettative dell’Utenza “tipo”…..lo ha sempre fatto (compatibilmente con gli impegni famigliari e professionali di tutti i suoi componenti, che ricordiamolo, adempiono a questo impegno SOLO PER PASSIONE), e lo farà anche quest’anno.

      "Mi piace"

  6. Al briefing il direttore di gara aveva parlato di questo “dettaglio” minimizzandolo un po’. Se veramente l’organizzazione sapeva da giovedì dell’esistenza di questo problema è ancora più grave!

    "Mi piace"

  7. Marco,da voci ben informate,so per certo che i cronometristi,sono stati avvisati dagli organizzatori,solo la mattina di domenica che le strade che dovevano essere chiuse,non erano più tali perchè i vigili e il consiglio comunale non si sono trovati daccordo nel dare il permesso,infatti il responsabile dei cronometristi era imbufalito,perchè sapendolo prima avrebbe portato più personale.
    Sembra che l’organizzatore sapesse già da giovedi di questo problema.

    "Mi piace"

  8. Ok ci saranno state colpe sicuramente degli organizzatori che per tutto quello che hanno incassato con le iscrizioni di 75 equipaggi ed eventuali sponsor , hanno offerto ben poco.
    Pero’ chi ha sicuramente toppato sono stati i cronometristi e meno male che dovrebbero essere quelli tra i piu’ affidabili !!!

    Io mi chiedo…in certi casi c’e’ la possibilita’ di chiedere il rimborso della quota di iscrizione per danni subiti ? E’ mai successo in passato ?

    "Mi piace"

    • Non credo accetteranno tale richiesta altrimenti si crea un precedente .. oppure chissà usciranno le locandine con la dicitura “soddisfatti o rimborsati “..Ritengo che quando si va a una manifestazione si accetti quanto viene offerto se non ti piace il prossimo anno non ci ritorni … e stop

      "Mi piace"

  9. Siccome sono duro ma anche attento nel rimuginare sui risultati, ho voluto indagare sul 300 che ho preso sulla PC11 che era la prima della serie di Monzuno.
    Ora mi ricordo perfettamente cosa e’ successo anche perche’ ho fatto il video con la GO PRO: la prossima volta porto il portatile in direzione gara con il filmato per vedere se riescono a smentirmi di fronte l’evidenza
    Prima del mio passaggio ( ripeto ad ingresso libero) sono passate 2 auto sul tubo.
    Il cronometrista ( che era da solo) mi ha fatto attendere molto tempo prima di darmi il via perche’ si e’ messo ad armeggiare sulla stampante, pero’ non ha sicuramente azzerato i tempi delle 2 auto, cosi’ e’ saltato fuori il passaggio di 1m e 15 41 sec invece di 15 41 in 110 metri.
    Meno male che la CRono Car service dovrebbe avere dei cronometristi a prova di bomba…. Se il tutto fosse successo ad un Top Driver ci sarebbe stato lo stesso metro di giudizio ? Come si fa a fare 110 metri in piu’ di 1 minuto?

    "Mi piace"

    • La prossima volta prima che escono i tempi metto per iscritto che su tutte le prove ho avuto problemi con le auto “civili” poi quando escono i tempi avro’ il culo parato dal fatto che dovevo contestare le prove che non tornano…cosi’ è quanto si diceva ieri..

      "Mi piace"

  10. Sono d’accordo con Cadoni sulle sue osservazioni.
    Anche la mia gara, tecnicamente parlando, ha avuto gli stessi errori che faccio di solito, dovuti alla modesta esperienza e al tipo di cronometraggio con il quale gareggio. Vado ancora con la somma dei tempi senza sdoppiare e senza scansione sonora. Per me il 42°, 43° o 44° posto sarebbero stati una festa! Il 58° regalato dai commissari no.

    "Mi piace"

  11. La tipologia di gara è stata anche bella , l’organizzazione pessima. Non si può ( secondo me ) annullare una prova senza dare una motivazione e ancor meno non si può fare la media ad alcuni equipaggi e ad altri no , anche perchè se si dice che non si accettano ricorsi questo vale per tutti , 0 no !!!!!!!
    Enrica

    "Mi piace"

  12. leggo sempre attentamente il blog, quasi mai mi inserisco nei commenti, perchè non essendo presente e non partecipando potrei essere facilmente contestato, questa volta trovo giusto dire due semplici parole.
    Se non ho capito male, l’unica cosa che sembra riuscitissima sono stati i passaggi sui “primi piatti” in particolare le……lasagne !!!! Beh per una gara di regolarità alla 4a edizione le prospettive future, non sono male. Poca fantasia ci vuole per capire lo stato raggiunto da certe organizzazioni !
    Forse sarebbe più onesto organizzare una bella giornata “culinarea”, magari condita da qualche (pochi) passaggio sul tubo…..in cucina !!

    "Mi piace"

  13. Eccomi appena ritornato dalla 2A gara della giornata( vinta ) dopo la malefica FUTA POINT.
    Gia’ dalle sdoppiate mi ero reso conto che avevo fatto c….e a vedere la classifica pero’ mi in…..o ancora di !!!.
    Potevo benissimo essere tra i primi 15 ma a causa del 300 inspiegabile nella PC11 precipito in 40ma posizione.
    Il bello e’ che questa volta non ho sbagliato io ( la sdoppiata mi dava -13 ) e non e’ neppure dipeso da un’auto in senso inverso ( che invece ho beccato mentre mi passava sul tubo di fine PC3 a 2 sec dal mio passaggio,pero’ evidentemente i cronometristi hanno considerato il mio di tempo).
    Essendo andato via prima del pranzo non ho avuto modo di fare reclamo.
    Non so cosa sia successo in generale pero’ altre cose negative le devo dire:
    per 120.00 euro hanno dato solo il numero per il parabrezza , senza neppure un adesivo verificato o numeri sulle portiere.
    La sosta ristoro a meta’ gara non c’era,poi visto che avevo detto in anticipo che non sarei rimasto al pranzo avrebbero potuto scalarmi il costo dello stesso invece nisba.
    Non si possono lasciare dei tubi senza personale, lasciando che le altre auto facciano il bello ed il cattivo tempo in senso inverso in punti critici.
    In generale la gara per me e’ stata molto difficile , piu’ che altro nell’ affrontare i tubi in discesa ripida, poi ho sbagliato quasi tutti gli approcci ai tubi con penalita’ troppo elevate …..non era proprio giornata.

    "Mi piace"

  14. Bene penso che le gare belle e brutte esistono ed esisteranno sempre,pero’ quella di oggi e’ stata la tempesta perfetta, non avevo mai visto una somma di errori di tali proporzioni.
    Ok vuoi dare un po di brio ad un raduno di Porsche,bene metti qualche tubo in un piazzale e chiuso li,ma no dire che organizzi una gara.
    Mi dispiace per gli amici del Modena Historica,che hanno messo anche il loro nome in questa farsa,ma alzarsi alle sei di mattina o alle cinque come qualcuno che magari arriva da Siena…..non ne valeva la pena.
    In conclusione penso che le gare brutte abbiano la vita breve, e che si estinguano per via naturale basta non andarci piu’…..Sicuramente e’ la forza piu’ grande che possiamo fare.

    P.S. Non voglio assolutamente nascondermi dietro gli errori della direzione gare per quanto riguarda le mie prestazioni,ho fatto e sottolineo ho fatto una gara di M……..

    "Mi piace"

  15. Beh, qualcosina avevo subodorato. In fondo gli ambienti lavorativi e/o sportivi, superato il livello familiare si somigliano tutti! In effetti, quando sono stati riconosciuti gli errori organizzativi ma non è stato fatto niente per rimediare, molte persone, come me, si sono sentite prese in giro. Va bene che personalmente vado per divertirmi tra stradine e tubi, però certi comportamenti della direzione gara non sono giustificabili, soprattutto in casi di mancanze così chiare. Sicuramente il fatto che ci sia un solo commissario all’inizio della serie di tubi e poi nessuno per centinaia di metri non aiuta il controllo della regolarità delle prove.
    Detto questo, non me la prendo più del necessario!

    "Mi piace"

  16. Caro Alessandro, pur ricordandoti che questa non è una gara importante (queste gare sono l’equivalente emiliano delle nostre,almeno, quelle migliori), con tutte le limitazioni organizzative conseguenti, devo dirti che hai iniziato a venire a contatto con alcuni aspetti di questo mondo che non conoscevi ancora.
    Per esempio,se non hai un nome conosciuto, solitamente non ti caga nessuno, per contro, coloro che lo sono, sono sempre ascoltati, anche quando contestano cazzate o semplicemente cercano di mascherare da inconvenienti i loro errori.
    Ormai ho la corazza sul fegato a frequentare le gare nazionali, per questo mi vedi sempre allegro e rilassato quando ci incontriamo nelle nostre garette….:-))

    "Mi piace"

    • Se le gare nazionali sono piene di tutti questi problemi e favoritismi,allora e’ la volta buona che non mi ci vedrete anche perche’ i costi delle trasferte stanno sempre piu’ diventando insostenibili per le mie misere finanze, meglio le nostre garette tra amici o le piazzaliadi in aree chiuse dove non ci sono fattori estranei a rovinare tutto.
      Poi mi sono proprio rotto che ad ogni gara su strada ci sia sempre il cretino di turno ad ostacolare il passaggio perche’ non c’e’ nessuno che lo blocca.

      "Mi piace"

    • …piazzali o no tutto dipende da chi organizza le manifestazioni e questo lo sai benissimo, visto che anche tu ti danni l’anima per farci divertire!
      Ti posso citare alcune gare come lucca – capannori – ( le prime che mi vengono in mente ) dove pur essendo piazzali chiusi si sono verificati intralci da persone o auto..
      Ricordati a lucca quando l’auto dell’organizzatore entro’ nel piazzale mentre un disgraziato stava facendo la prova???
      Quindi tutto dipenda da chi organizza e la sensibilità che ha!

      "Mi piace"

  17. Commento a caldo: mah! Commento a freddo: Mah! Sinceramente non mi aspettavo in una gara di una certa importanza (come sembra essere) di incontrare certi tipi di problemi. Non che abbia partecipato con chissà quali aspettative (ovvio!), però ci sono stati episodi spiacevoli che hanno falsato la classifica, sia a me che ad altri concorrenti, anche piloti in lotta per il campionato (che non mi riguarda!).

    Per me, invece, in una prova concatenata di sette tubi negli ultimi due sono stato superato da una auto del traffico locale che ha centrato alla perfezione i miei pressostati stabilendo lui il mio tempo. Nessun commissario era presente sul luogo. Poco dopo c’era il c.o. ed ho fatto presente il problema al primo commissario che ho incontrato, il quale ha telefonato in mia presenza alla direzione di gara (o comunque ad un suo superiore) e mi è stata garantita la attribuzione della media dei tempi precedenti con annullamento delle due prove. Terminata la gara ho parlato subito con la persona che consegnava il roadbook ad inizio gara ripetendo cosa era successo. Mi ha risposto che adesso saremo andati a pranzo e poi ne avremo parlato. Quando ho visto che uscivano le classifiche ed i tempi mi sono trovato due bei 300 che sicuramente non erano miei. A quel punto il direttore di gara mi ha solo detto che era dispiaciuto ma ormai… Le mie dimostranze non sono servite a niente.

    A Marco Donati è entrata una auto sul tubo in senso inverso: 300 senza appello! Ma il bello è che a qualcuno i 300 sono stati tolti. Da qui le malelingue sul fatto che i concorrenti non sono tutti uguali e che è stata annullata la prova n.17 sullo sterrato perchè “qualcuno” l’aveva sbagliata. Chi l’ha fatta bene era giustamente imbestialito. Insomma il finale è stato alquanto incandescente. La mia posizione di classifica assegnata la 58 al posto di una reale 42. Con i due 300 ho più che raddoppiato la media.

    A parte tutto questo, le prove erano impegnative ed il percorso molto bello. Purtroppo il fine gara ha sicuramente offuscato quello che di positivo ha offerto la giornata.
    Complimenti a Guarnieri-Arcangioli ex Crono Prato per il risultato.

    Concludendo: Mah!

    "Mi piace"

  18. Vince Matteo Iotti alla media siderale di 2,82.
    Complimentissimi a Giovanni Gualtieri per aver tenuto alto l’onore toscano e della Kinzica (un pò di tifo concedetemelo): 10° assoluto a 6 di media è ottimo!
    Bravo, continua così! (e soprattutto con il 12…)

    "Mi piace"

  19. Infatti credo sia cosi’ specialmente per le prove su strada , salite e discese non dovrebbero mancare vista la caratteristica del territorio, ma non prendetela per oro colato, magari verro’ ammpiamente smentito.
    Pero’ le ultime 3 prove di Loiano specialmente quella da 50 m e 6 sec sara’ da fare in piena velocita’.
    Che facciamo ci ritroviamo all’autogrill dopo Barberino come l’altra volta ? Va bene alle 7.30 ?

    "Mi piace"

    • Ok noi ci si ritrova a prato alle 7.15 e dovremmo esserci . Ci aggiorniamo per cel tanto

      "Mi piace"

    • Forse si riferisce a tubi posizionati in punti non visibili oppure in diagonale o con tempi tali da creare qualche problema di approccio

      "Mi piace"

  20. Le prove sembrano abbastanza allegre, non certo a livello delle piazzaliadi lentissime della sant’Orsola San Luca, eppoi sicuramente ci saranno dei trabocchetti da qiualche parte nella zona di Monzuno……..ho un cattivo presentimento !!

    "Mi piace"

  21. Sei il primo ad aver pubblicato la tabella e l’elenco partenti, non ci sono’ neppure nel sito del registroporsche356……..ottimo,
    Peccato che parta in fondo, gli avevo detto che dovevo partire subito dopo l’arrivo e che mi mettessero piu’ su possibile !!!

    "Mi piace"

    • 🙂 ringrazio gli informatori . Questo blog sta crescendo grazie a voi lettori. . E rimane a disposizione come cassa di risonanza e divulgazione del verbo a 4 ruote .. . .

      "Mi piace"

  22. Se in giornata non venisse resa pubblica la tabella DT , stasera telefono agli organizzatori, magari potete provare anche voi il numero giusto del registroitalianoporsche356 e’ 0522 627465 dopo le 18.00

    "Mi piace"

  23. Sapevo del corso di Roberto ma, anche se mi sarebbe stato molto utile, non ho potuto partecipare perchè lavoravo. In effetti, a Bientina grazie a Ricci, con lo strumento a scansione sonora ho fatto la mia miglior prestazione assoluta di sempre, anche se, essendo passato alla classe Special sono sceso in classifica. Comunque va bene così. Il mio primo avversario… sono io stesso! L’obiettivo principale è di fare meglio della volta precedente. Ringrazio anche gli amici del “Ruoteclassiche Prato” per il supporto che mi offrono.

    "Mi piace"

  24. In bocca al lupo agli equipaggi partecipanti.

    Sono sempre stato contrario alla distinzione classic/special, anche se (mi rendo conto) attrae più partecipanti, liberi dalla pseudo frustrazione di essere irrimediabilmente svantaggiati, supponendo che il solo scatolotto con la scritta Blizz faccia passare a zero sui tubi.
    Sono contrario perchè non vi è certezza che la gente possa barare (danneggiando ancora di più gli onesti) e perchè in qualunque competizione deve esserci un solo vincitore e non due o più.
    Le penalità sono penalità, vince chi ne fa meno.
    Per contro, l’unico dispositivo in grado di avere “peso” sulla prestazione è la scansione sonora.
    Tutte le altre funzioni sono solo “comodità”, ma non hanno influenza sul risultato.
    Alla luce di ciò, ci sono molti modi per “arrangiarsi”, almeno all’inizio, e vedo con molto più favore lo sforzo per riuscirvi, che rifugiarsi in una categoria a se.
    Domenica ho fatto il corso di regolarità ad una 15ina di persone.
    Nella prova pratica hanno usato tutti il BLIZZ.
    Tutti, hanno fatto i soliti errori che fanno in gara: anticipi da mezzo a due secondi.
    Allora?
    E’ il blizz che fa fare gli “zeri”?
    No di sicuro.
    Bisogna essere ben impostati, avere una tecnica di passaggio uniforme e sempre uguale, avere il senso del tempo e dello spazio. Una volta presa la “via giusta” la precisione incrementa, questo è sicuro, quanto è più precisa la scansione del tempo.
    Ai miei esordi, io mi arrangiavo facendo partire in simultanea al cronometrino un deltaE200 nella funzione “contapassi” tarata a 1 al secondo….avevo il mio “beep”, e il mio divertimento era competere cercando il più possibile di avvicinarmi ai migliori, non di primeggiare al ribasso.

    "Mi piace"

  25. Eh si, ero al corrente di questo (per noi) problema. Qualcosa con la scansione che possa sostituire le mani di Sofia forse posso trovarla. Magari compro qualcosa di economico per l’occasione. Per adesso non ci sentiamo maturi per fare il passaggio al c200 o simili. Non l’ho neanche mai provato. A Bientina avevo in prestito il Mistral di Roberto Ricci. Cercherò di attrezzarmi in qualche modo.
    Per il viaggio l’uscita è proprio Rioveggio.

    "Mi piace"

  26. Caro Alessandro la classic / special esiste solo da noi, da altre parti tutta strumentazione libera.
    Organizzatevi con un cronometro a scansione sonora o col contapassi in mancanza di un cronometro programmabile. Io iniziai in questo modo e andai bene da subito, poi rovinai tutto con l’acquisto di un cronometro Timeterp nel 2009. Poi fino alla ultime gare del 2010 ,con il C200 combinai una infinita’ di guai ( ….ma anche dopo !).

    A proposito ho inviato anche io l’iscrizione poi ci meteremo daccordo per fare il viaggio insieme.
    A vedere la posizione di Loiano direi che l’uscita di Rioveggio sull A1 sia la piu’ indicata

    "Mi piace"

  27. Ci siamo anche noi! Mi pare che sia qualcosa di più impegnativo del nostro solito. Intanto vedo classifica unica, e questo per noi non va bene!!! Siamo abituati a Classic/Special. Comunque sarà una esperienza nuova e, secondo gli amici di scuderia, ne varrà sicuramente la pena.

    "Mi piace"

  28. Ci sto facendo un pensierino, pero’ appena finita la gara dovrei andare via a razzo perche’ nel pomeriggio c’e’ la 2a gara di regolarita’ dello SCAME tra Monteriggioni e Castellina in Chianti dove sono l’organizzatore Fac Totum, posa tubi, cronometraggio e classifiche ….non piu’ concorrente .

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...