50 MIGLIA delle COLLINE PISANE : 29/9/2013

7° 50 MIGLIA DELLE COLLINE PISANE

Vince Bilancieri davanti a Pagni terzo Niccoli

I Vincitori

– CLASSIFICA “ASSOLUTA CHALLENGE
– CLASSIFICA ASSOLUTA STORICHE
– CLASSIFICA ASSOLUTA MODERNE
– Classifica Scuderie
– Classifica A112
– Classifica Delta
– Classifica femminile
– Cronologici
– Raggruppamenti: 245678910

I Cronici

7° Gualtieri – 10° Biondi – 12° Pierattini – 16° Cadoni – 20° Bini – 25° Bernardi – 39° Angino

Dopo il campanello d’ allarme per i pochi iscritti ha preso il via la 7° edizioni delle 50 miglia delle colline pisane con 58 iscritti.

Edizione caratterizzata dall’egida CSAI che ha visto premiare gli sforzi organizzativi ed economici aprendo un nuovo corso nella regolarità Toscana.  Nell’elenco iscritti si è  visto la partecipazione di nuovi equipaggi dal piede buono, salire sul mitico palco ed avere tanto di belle presenze a consegnare la tabella, commentatore e fotografo al via danno sempre quella giusta carica che lascia il buon sapore in bocca.

Manifestazione caratterizzata dalla pioggia che in qualche caso si è trasformata in bufera, mettendo in crisi diversi equipaggi (purtroppo).

Percorso bello da ripetere due volte, ripetendo  le prove nello stesso senso di marcia per un totale di 20 rilevamenti. Passaggi sempre a grappoli di due con il secondo tubo posto a 30mt  a 5″ su strada ben distribuiti.

Cronometraggio professionale ed esposizione delle classifiche e premiazioni nei tempi del programma.

Mangiare, leggero pasto sempre in gara organizzato nella zona delle verifiche  e rinfresco finale prima delle premiazioni.

Premi mangerecci con ricordo annesso molto apprezzati.

Da evidenziare il debutto del duo Angino – Capococchi che dimostrano una buona stoffa arrivando alla fine senza perdersi e senza un 300 chiudendo i 20 passaggi con una media di 70.. BRAVE, ed essendo le uniche donne vanno a vincere il premio per l’equipaggio femminile.

Ringrazio il servizio e i volontari che sotto un nubifragio ci hanno fatto divertire con un buon servizio.

Per il prossimo anno… propongo di cambiare la logica dei due tubi sia nella distanza che nel tempo e il loro numero creando un giro unico.

Qualche volontario in piu’ per poter mettere il giallo in zona ” furba”

Pausa pranzo…rivedrei alcuni aspetti.

Il roadbook fatto al pc e non a mano con rilegatura a modino… che ne dite?

Bravi tutti e a Roberto R. che ha creduto in questo progetto e  a tutta La Kinzica

Le Bimbe del crono

marco schiatta!

I belli raccattano sempre!

38 pensieri su “50 MIGLIA delle COLLINE PISANE : 29/9/2013

  1. Rispondo ad Alessandro per le critiche tecniche, ovviamente costruttive, che ascolto e accetto con piacere, a cui però voglio replicare spiegando le motivazioni di certe scelte.

    Percorso:
    Potevamo scegliere diverse soluzioni, quella dei due giri uguali si è rivelata la più semplice in relazione ai tempi e al punto dove avrebbero avuto luogo ristoro e premiazioni.
    Fare le prove in senso inverso poteva non essere possibile se fossero arrivate le 65/70 iscrizioni auspicate, costringendoci ad allungare ulteriormente i km per snocciolare il serpentone.
    Il prossimo anno sicuremente studieremo qualcosa di diverso, ma in questa edizione abbiamo preferito andare sul sicuro.

    Tubi a 30 metri/5 secondi, cartelli gialli a vista.
    Soluzione determinata da più ragioni.
    – Gestione della postazione in base al numero dei commissari.
    – Soluzione facile per i concorrenti senza strumenti, già spaventati dalle concatenate (5 secondi in più sono “contabili” facilmente)
    – Tubi facili e approcciabili senza difficoltà da TUTTI. Ho preteso questa condizione perchè avrei partecipato alla gara, e non volevo in NESSUN MODO risultare favorito dalla conoscenza preventiva di eventuali difficoltà o trappole.
    Ma pensate che non sia capace di mettere in atto i giochetti che si vedono in giro nelle gare? Peggio. Se l’anno prossimo non parteciperò vi renderete conto di quanto io possa essere infame.

    Road Book
    Ho VOLUTO farlo deliberatamente a mano, perchè a me i RB fatti così piacciono di più, quando sono fatti bene, e mi ricordano quelli che sfogliavo io quando correvo 25 anni fa.
    Quindi per questo aspetto una scelta del tutto personale, insultatemi pure)
    Le indicazioni ritengo però che fossero tutte presenti, le distanze precise, i simboli chiari e leggibili. Questo è quello che deve offrire un road book.
    La rilegatura era con copertina plastificata, copertina rigida superiore e inferiore, spiralato in plastica e con le pagine stampate solo da un lato e non fronteretro (come deve essere fatto)
    Onestamente, non so cosa potrebbe essere fatto meglio….forse una spirale in metallo. Ricordatevi però che pagate 100 euro di iscrizione quanto fate certe valutazioni.

    "Mi piace"

    • Concordo pienamente nelle tue valutazioni. Le critiche costruttive erano per far crescere la manifestazione. Non essendo tecnica ..Hai sorvolato la parte culinaria..

      "Mi piace"

    • Ricci-Cappella un esempio per tutti. Dovevano sportivamente fermarsi anche gli altri concorrenti soprattutto per quello che era successo a Valerio e Liana. ….

      "Mi piace"

    • Non esageriamo….
      Quello che abbiamo fatto io e Cappella consideratelo qualcosa che riguarda noi, un gesto di cavalleria sportiva tra avversari sul campo ma grandi amici nella vita.
      Ciò che è occorso a Valerio e Liana è stato un incidente senza conseguenze, un inconveniente che può capitare come un guasto o lo smarrimento della strada.
      Una volta accertato che erano senza un graffio, e tirato il fatidico sospiro di sollievo, non vedo a cosa sarebbe servito fermarsi tutti…….

      "Mi piace"

  2. Eravamo…..eravamo ai primi due posti 🙂
    Adesso i piani alti della classifica sono appannaggio dei vincitori delle ultime due edizioni, Pantani e Serlupi.
    I giochi sono sempre aperti per tutti, e come potete vedere, basta un niente.
    Lo sport, quando non è truccato, è aperto a tutte le possibilità.
    I conti si faranno alla fine, come sempre.
    Adesso questa gara è in archivio, pensiamo alla prossima!
    Iscrivetevi al Chianti Classic!!

    "Mi piace"

    • Questo mi hanno riferito coloro a cui hanno consegnato la tabella.
      La mia decisione successiva è stata conseguente. Era il minimo.
      Non vorrei più parlare di questo però.

      "Mi piace"

  3. Ho osservato la classifica. Cappella e Ricci sono ai primi due posti. Nessuno dei due ha approfittato della “sventura” dell’altro per avvantaggiarsi in campionato. Ovviamente non possono fermarsi tutti gli altri concorrenti.

    "Mi piace"

  4. Anche io non avevo capito esattamente quali fossero state le cause dei ritiri di Ricci e Cappella. Questo è vero comportamento sportivo!
    Mi dispiace molto anche per Valerio e Liana. La fortuna è stata che non ci siano state conseguenze fisiche, a parte i danni alla vettura.
    Per la mia gara, il 25° posto con strumenti non programmabili va bene per il mio livello.

    "Mi piace"

    • Vorrei tu spiegassi meglio perche lo giudichi un comportamento sportivo… chi ha continuato allora nn lo é? Mi manca qualcosa per capire

      "Mi piace"

  5. Solo ora apprendo con sorpresa le motivazioni del vostro ritiro dalla competizione di ieri e rimango semplicemente incantato ed ammirato per il vostro comportamento sportivo che vi fa onore, semplicente onore come uomini e come appassionati di sport,in particolare questo sport. Siete semplicente grandi sopra ogni altro commento. E tutti dobremmo imparare da voi (Ricci + f.lli Cappella) con quale spirito agonistico e non anta-gonistico si dovrebbe praticare questo come altri sport.
    Per tutti gli altri: scusate la sviolinata ma ci stava bene.

    "Mi piace"

  6. Oggi in Toscana splende il sole.
    Anche sabato in Toscana splendeva il sole.
    Solo Domenica, in Toscana, Giove Pluvio ha deciso che doveva rovesciare i serbatoi!
    Peccato, la pioggia battente ha un pò rovinato la manifestazione, che avrebbe potuto essere goduta maggiormente, anche se, le condizioni meteo hanno reso la componente sportiva indiscutibilmente assai più incerta e imprevedibile.
    Che dire, da parte mia ringrazio tutti coloro che ci hanno dato fiducia con la loro partecipazione, venendo anche da lontano.Tra loro anche diversi “palati fini”, affermati specialisti della disciplina che con la loro presenza ci hanno molto gratificato.
    Spero davvero che la gara sia piaciuta a tutti, che l’intento di farvi divertire sia stato raggiunto.
    I complimenti vanno ovviamente al vincitore, un Bilancieri molto determinato, che ha fatto meno penalità di tutti in una gara resa impegnativa dalle condizioni meteo, e a Pagni che gli ha dato battaglia fino all’ultimo rimanendone separato alla fine per un solo centesimo.
    Ma anche a Niccoli e Biasci, uno terzo e l’altro quarto, autori di una gara ottima, nonchè al debuttante equipaggio femminile che ha concluso una gara senza errori se non quelli di passaggio, dimostrando abilità e predisposizione: il mio consiglio è di insistere!
    Solidarietà e un grande abbraccio a Valerio e Liana……quando vi ho visto di tetto nella fossa ( e con due biciclette in terra sul ciglio della strada!) ho pensato al peggio….
    Fortunatamente le biciclette erano dei vostri primi soccorritori,insieme ai quali vi abbiamo “rivoltato” …..quando episodi del genere finiscono senza un graffio a nessuno, c’è già da gioire.
    Per quanto riguarda me, Io avrei anche partecipato, cosa che sconsiglio di fare quando si è coinvolti nell’organizzazione: troppi pensieri, mente altrove, poca concentrazione.
    Oltre a questo, tutto è andato storto, fin dal principio.
    Sul tubo di apertura il Blizz non parte……poco male, ho il pulsante con il doppio filo, e il Mistral di riserva era partito regolarmente.
    Arrivo al primo tubo e un commissario mi dice che devo andare a parlare con la Polizia Provinciale che vuole vedere le autorizzazioni alla gara.
    Scendo di macchina e vado, anche se la cosa corretta da fare era telefonare in direzione gara.
    Lascio la macchina in folle però, e si inizia a muovere lentamente.
    Il prode commissario allora prontamente infila una mano all’interno e tira il freno a mano…….solo che io sul freno a mano ho il pulsante per sdoppiare!
    Patatrac….anche il Mistral di riserva, il cosiddetto “salvagara”, non è più in grado di salvare nulla, azzerato.
    Mi incazzo leggermente, mando affanculo il malcapitato (me ne scuso, ma in quel momento mi sentivo di far così) e picchio un sonoro pugno sul tetto del 12 facendogli una bella bozza, che rimarrà ad imperitura memoria dell’episodio.
    Torno a Casciana Terme e mi fiondo in direzione gara spiegando al DG l’accaduto.
    Fortunatamente il commissario era un licenziato csai, che ha steso un rapporto dell’accaduto, e a fronte di quello mi hanno riammesso a ripartire in coda dopo l’ultimo concorrente.
    Finisco il primo giro, (tra altri mille problemi di strumento) e durante il buffet mi comunicano che Cappella si è ritirato credendo che mi fossi ritirato in conseguenza dello sfortunato episodio descritto.
    Appreso il gesto sportivissimo dei Fratelloni romani, non ho esitato un secondo a ritirarmi immediatamente, a mia volta.

    Grazie di nuovo a tutti!
    Vi aspettiamo nel 2014

    "Mi piace"

  7. Grazie a te e grazie a tutti quelli che si sono complimentati con me e Massimo oggi dopo la premiazione: quello che ho fatto oggi è straordinario per me,anche se ordinario per molti,grazie al tuo c200,a due,dico due,sedute di allenamento con te e Alessio, alla messa in atto di consigli che voi tutti mi date da tempo.
    Siamo contentissimi per il risultato finale e la splendida premiazione che ha concluso una giornata faticosa e difficile sul piano atmosferico. Grazie anche a Roberto ed ai volontari tutti impegnati nella complessa macchina organizzativa.

    "Mi piace"

  8. Infatti Marco non sei arrivato ultimo ma in ottima posizione con 8,8 di media !!!
    Io lo sapevo e l’ho sempre detto che con un po’ di allenamento e con uno strumento decente ( il mio C200 ) i risultati sarebbero arrivati alla svelta. Questa e’ una svolta e spero’ che continuerai in futuro con la stessa determinazione.

    "Mi piace"

  9. Sono agitato,per me sarà la prima volta col metodo “special”,cioè con un c200 in prestito dal mio amico Donati che non ci sarà per motivi di lavoro. Speriamo bene!

    "Mi piace"

  10. Gli iscritti continuano ad arrivare, e rinnovo i ringraziamenti a tutti!
    Lunedì pubblicheremo un elenco che potrà essere considerato definitivo.
    Nel frattempo abbiamo acquistato 1500 euri di premi, tra prosciutti, salami, e roba di latta per ricordo.
    Chi ha deciso di non venire, è ancora in tempo per cambiare idea!!!

    "Mi piace"

  11. Abbiamo raggiunto i 44/46 iscritti, probabilmente se ne aggiungerà qualcuno e arriveremo intorno ai 50.
    Per come si era messa, è un buon risultato, ma per le nostre aspettative assolutamente no.
    Sarà ancora una volta una rimessa, sopportabile, ma sempre una rimessa.

    Volevo ringraziare tutti gli amici che ci hanno sostenuto con la loro partecipazione, conribuendo a salvare la manifestazione.
    Grazie, e a presto!

    "Mi piace"

  12. No, NON è una gara a CO, è una gara a PC in “autopartenza”.
    Devi far partire il cronometro quando pesti il primo tubo, NON alll’orario di partenza, e chiudere dopo 25’30”. Nel momento esatto che pesti il tubo di fine prova, inizia il countdown della prova successiva (concatenata).

    "Mi piace"

  13. Scusa Roberto,io sono un altro che non ha capito: la tua risposta a Bernardi sta a significare che lo start,per esempio della prima macchina, è alle 10.01,quindi l’auto parte e dopo 10 mt c’e EPC1,che avviene dopo pochi secondi, mentre UPC1 deve avvenire 25’30” dopo, che no è però la somma dell’orario di partenza (10.01) e del tempo pc. Allora io che non uso strumenti programmabili,devo far partire il mio cronometrino quando passo sul pressostato EPC1 e tutto il resti di seguito sommando i tempi come da tabella?.Se è così non mi devo riferire all’orologio sincronizzato con l’ora ufficiale di gara ma devo usare solo il cronometro.? Grazie per la risposta competente.

    "Mi piace"

  14. la somma dei tempi delle PC non può equivalere al tempo totale tra il CO 1 di partenza e il CO2 di arrivo, poichè non tiene conto del tempo di trasferimento dallo start all’apertura della prima prova (pochi secondi, perchè il primo tubo è 10 metri dopo la pedana) nè del trasferimento dall’uscita dell’ultima prova (uscita PC 20) e l’arrivo, che è di circa 7km e mezzo da percorrere in poco meno di 14 minuti, appunto.

    "Mi piace"

  15. Scusate, io sono il solito inesperto, però ho letto la tabella dei tempi e c’è qualcosa che non capisco, per cui chiedo modestamente numi. Poichè viaggio ancora senza strumenti programmabili ho fatto le somme dei tempi per avere un riscontro in più. Nella colonna “Tempo settore” è riportato il tempo totale di 4h 34′. Ho fatto la somma dei tempi (ricavandoli dalla colonna “Tempo PC”) e mi è venuto 4h20’10”. Anche la colonna “Orario 1a vettura” non mi da ragione. Cosa sto sbagliando?
    Grazie

    "Mi piace"

  16. non ce ne sono segreti…..spazio e tempo da far collimare, non c’è altro….:-)
    comunque se capiterà non c’è problema, per me sarà un piacere.

    "Mi piace"

  17. Visto tutto! In questi giorni non ho potuto seguire quasi niente. Adesso sono operativo. Ho guardato tutti i dettagli e ci saremo.

    "Mi piace"

  18. Sarò da solo alla 50 miglia.
    Non ho necessità “tecnica” di avere un navigatore per questa gara perchè conosco il percorso, ovviamente, ma a parte il piacere di condividere comunque con qualcuno l’esperienza e stare in compagnia, pensavo che potrebbe essere l’occasione per qualche neofita di provare una gara intera, una specie di corso rapido di quattro ore e mezza “full immersion”. C’è qualche persona appassionata che avrebbe intenzione di intraprendere la difficile carriera di navigatore? Fatemi sapere….

    "Mi piace"

  19. Alessandro…..non hai guardato nemmeno il sito…..ci sono tutte le informazioni disponibili già da tempo…..:-(
    Comunque sono PC, per l’esattezza 20 PC.
    Forza “Cronici”, partecipate al completo, vi voglio tutti!
    Le iscrizioni sono già aperte, alla riapertura della scuderia nel fax ce ne erano 7, pubblicheremo l’elenco “live” a breve.

    "Mi piace"

  20. Io purtroppo , a causa del rinvio non potro’ essere presente e cio’ mi pesa come un macigno, perche’ l’assenza compromettera’ tutto il mio campionato malgrado lo scarto ( a causa dei 20 punti di partecipazione )……pazienza il lavoro viene prima del divertimento

    "Mi piace"

  21. Le iscrizioni sono aperte, la scuderia Kinzica vi aspetta numerosi.

    Chi verrà a fare questa gara, non la troverà, tutto sommato, molto diversa dalle edizioni che l’hanno preceduta.
    Una manifestazione semplice, divertente, su strade molto belle e guidate, con la solita accoglienza, e i soliti premi con prodotti gastronomici tipici, molto graditi da sempre. Cose già viste.
    Però, credetemi, questa sarà una edizione profondamente diversa, immensamente diversa dalle precedenti a riguardo di tutto ciò che “non si vede”, che ci ha impegnato a livello organizzativo come non mai, e che ci ha esposto a fatiche e costi mai affrontati in precedenza.
    Tutto questo per innalzare al massimo la tutela verso i concorrenti, facendo elevare la manifestazione a standard qualitativi massimi.
    Sarà una gara sotto egida CSAI, regolarmente iscritta al Calendario Nazionale Sportivo, e questo di per se ha già un costo elevatissimo, ma è l’UNICA condizione per poter tutelare i licenziati CSAI da sanzioni verso di essi.
    Questo, se ricordate, fu il motivo dei vari pseudonimi usati nelle passate stagioni, e che creò malcontento tra i partecipanti.
    Essendo una gara CSAI, inoltre,la struttura organizzativa cresce, con la presenza di Direttore di gara e Giudice Unico nominati dalla federazione, con più qualità anche sotto questo aspetto.
    Ma non solo.
    Dal punto di vista della tutela dei concorrenti, la nostra gara sarà coperta da una polizza assicurativa in accordo alla NS6 del RNS CSAI, che tutelerà le vetture dei concorrenti su tutto il percorso di gara indicato nel roadbook.
    Questa è una ulteriore garanzia di tutela verso concorrenti,che speriamo venga apprezzata, visto il notevole impegno economico profuso.
    I commissari di percorso saranno anch’essi CSAI, e il cronometraggio sarà affidato ad uno dei migliori team professionali in Italia.
    Tutto questo, al costo di 100 euro, più 15 euro a persona per il buffet.
    Non credo si possa offrire così tanto, a così poco.

    Abbiamo bisogno però del vostro sostegno di partecipazione.
    Vi aspettiamo

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...