9° Cento Tubi

l-auto-sul-tubo

TOSCANA: L’AUTO SUL TUBO CLUB  E’ PRONTA PER INVADERE BUSSANA

PUNTO DI RITROVO AREA DI SERVIZIO VERSILIA ORE 10.00.00

R.C. CRONO PRATO:  Bini – Russo,  Biondi – Grossi,  Cadoni – Moretti,  Gualtieri – Morosi, Pierattini – Tabarin

KINZICA:                     Biasci – Cini,  Ricci – Nesti

LA GHERARDESCA:    Balloni – Balloni, Catarsi – Bastoncelli

9° Cento TUBI

24 Novembre 2013

Bussana di Sanremo (IM)
Depliant
Tabelle distanze
e tempi

 

 

29 pensieri su “9° Cento Tubi

  1. Behh anche a me fanno schifo i piazzali con le gimkane, i birilli ed il fettucciato che non fanno altro che confondere, oppure i cricetaggi a 10 km/h pero’ un bel piazzalone tipo quello dell’Ippodromo a Montecatini e quello del GT di lamporecchio 2011 dove si deve tirare a tutta per arrivare in tempo non sono niente male.riguardo alle prove di Andagna immaginavo che fossero notevoli e l’avevo gia’ detto .Il prox anno faro’ carte false per partecipare alla 100 tubi.
    Il prox anno

    "Mi piace"

  2. Ovvia meno male riesci a cambiare anche te opinione. A me per esempio mettere Piu’ tubi in fila rispetto ad uno singolo su strada piace e non solo per che cosi’ si riparmia nelle postazioni dei Crono. L’importante e’ che non siano da fare a passo d’uomo, cioe’ per esempio 50 metri in 10 secondi . la gara dove mi sono piu’ divertito quest’anno e’ stato il Miramare ed infatti sono andato molto bene proprio perche’ i passaggi erano veloci sul 2° tubo

    "Mi piace"

    • Non hai capito…..non ho cambiato opinione…..ho solo detto che questa gara era ben fatta e non è risultata noiosa nonostante le molte prove in aree chiuse.
      La parte migliore era infatti quella delle prove su strada, non certo le altre, ma fatte in quel modo sono risultate accettabili.

      "Mi piace"

  3. La sagra del tubo non si è rivelata essere un “criceto festival”, come era lecito aspettarsi dalla tipologia stessa dell’evento, 104 rilevamenti in 5 ore con vari piazzali di diversa forma.
    A differenza delle “prove corte” che si trovano nelle gare tradizionali, alla cento tubi ci sono delle difficoltà in più date dalla velocità e dall’ubicazione, che costringono spesso a passaggi istintivi (e a sdoppiate istintive, specie per chi lo fa da solo).
    In queste condizioni, è veramente difficile, ma anche divertente persino il cricetaggio.
    Poi, ci sono state anche le prove su strada di Aigovo (12 rilevamenti), ma soprattutto quelle bellissime di Andagna (20 rilevamenti) e quelle in paese a Molini di Triora (10 rilevamenti) molto divertenti. Un vero peccato che non ci fosse stato anche il Passo Teglia, la gara sarebbe stata allora veramente fantastica.
    Insomma…ce ne era per tutti i gusti.
    A fine gara, non contenti, ma si, altre 19 prove dentro il mercato dei fiori per una gara a parte in memoria di Walter David.
    Iin queste condizioni ha prevalso Salviato, autore di una gara eccellente in cui ha potuto sfoggiare una media finale simile a quelle che fa abitualmente, cosa che in questa gara non è assolutamente scontata!
    Piazza d’onore per Aghem e terza posizione per Aiolfi.
    Quarto un ottimo Lumignon, che vince poi il trofeo David. Molto bravo, ed in grado di combattere con i migliori d’Italia.
    E poi via via Rimondi,Causo,Bonfante ,Boracco,Perno,Bruna,Fontana,me,Fontanella,Bottaro,Crugnola….eccetera……una bella fatica per tutti.
    Io ho trovato molta difficoltà nelle sdoppiate, e ho visto infatti che i miei passaggi sbagliati erano seguiti da un altro di uguale entità di segno opposto, cosa derivante dal fatto che tendenzialmente sdoppio sul beep dello zero, e questa è la conseguenza (AAA cercasi navigatore sdoppiante – annuncio sempre valido)
    Insomma….io mi sono divertito, e detto da uno che detesta girare nei piazzali, è tutto dire!

    "Mi piace"

  4. Io non ho sposato niente.
    Le turistiche le vedo come organizzatore, e i pochi tubi sono “da regolamento”, non da intenzione.
    Forse non avete capito ciò che ho sempre inteso dire.
    Io non sono contrario al numero di rilevamenti, in modo assoluto.
    Tra l’altro, più rilevamenti ci sono, per me, meglio è, perchè essendo abbastanza bravino, più ce ne sono più ho la possibilità di correggere errori. Gli equipaggi meno bravi invece, con più rilevamenti, hanno solo più opportunità per sbagliare.
    Va da se che gare con pochi rilevamenti danno più possibilità agli outsider di emergere, approfittando di un eventuale errore dei più bravi. Quindi, quando ci si cimenta in gare con pochi rilevamenti ci si mette in gioco un po’ di più, perchè le cartucce da sparere sono poche.
    Detto questo, ripeto, non sono contrario al numero di rilevamenti per partito preso.
    Teoricamente, una gara con tanti rilevamenti ben spaziati sarebbe la gara ideale e lo confermo.
    Ma cosa succede?
    Che in virtù della fobia dei rilevamenti, si tende a ottenerli anche a basso costo, ovvero rafficandoli in piazzali girando come criceti all’impazzata.
    A questa tipologia sono contrario!!
    Se non ho budget per fare 60 rilevamenti cadenzati tutti su strada, ne faccio 30!! Non 70 intorno a un aiuola, cazzo!
    Così, non mi piace, e non mi piacerà mai.

    Riguardo alla tua gara del Tirreno di qualche anno fa, ancora non hai realizzato che quelle classifiche furono fatte tirando i dadi?

    "Mi piace"

  5. Caro Roby Ricci Skorpio,ma va bene tirare l’acqua al proprio mulino,ok ormai hai sposato ” la turistica”con pochi tubi,ma almeno cerca di essere coerente con te stesso,mi hai insegnato proprio tu,che la miscela km+numero di rilevamenti alto,distribuito in una giornata,fanno la vera regolarità, anche perche altrimenti, e solo una roulette e chi ha piu culo vince.
    Sono il primo a dirlo, qualche anni fa’ ho fatto il secondo assoluto alla ronde del Tirreno, dietro a Pagni,mettendo dietro personaggi come Skorpio e Fontana.
    Probabilmente se ci fossero stati piu’ rilevamenti,non sarei stato così REGOLARE..

    Attenzione nessuna polemica….cerco di parlare con un amico,o perlomeno io lo ritengo tale…..

    Ci vediamo sabato…..

    "Mi piace"

  6. Caro Administrator, le prove da 10 secondi non sono regolarità, è un gioco fatto con automobili, ci vuole abilità per il giochino di precisione (fuori di dubbio) ma non è regolarità. Quando queste prove sono presenti in piccole percentuali lo trovo tollerabile, quando sono esse stesse la gara, al 100%, tale evento non ricade secondo me nella definizione di gara di regolarità, ma è un puro gioco di precisione.
    Questa specialità nel tempo si è un po’ snaturata, perdendo il suo originale significato.
    Comunque, bisogna sapersi adattare a qualsiasi tipo di gioco, per cui…..partecipo volentieri in ogni caso…….delle trasferte a Sanremo ho sempre bei ricordi per viaggio e compagnia.

    "Mi piace"

    • Si concordo negli anni si é un po persa.. faremo presente.. tt a versiliaaaa spedizione toscana alla grande.. andrebbe fatto un adesivo o qlc di goliardico in pieno dtile toscano per contradistinguersi….

      "Mi piace"

  7. Te l’ho detto perché non l’ho mai fatta, la data coincide sempre con la Notturna dello SCAME , il prox anno vedro’ di anticipare o posticipare la nostra manifestazione.( a proposito, se qualcuno che legge il blog volesse venire e’ ben accetto, 16 CO a 1/100s e CT in vetta Amiata a 1700 metri )
    Comunque hai ragione, specialmente la bretella di Andagna, mi sembra molto interessante.E’ molto simile al luogo dove mi alleno sempre , con tubi ravvicinati ed in curve secche !!! Eppoi non credo ci siano macchine esterne a rompere gli zibidei

    "Mi piace"

  8. Infatti non ho mai capito perchè non sei mai venuto…è la tua gara…giri giri…pesti tubi….105 pestoni di cui 95 di pochi secondi, la sagra del tubo, l’inno al criceto.
    Ogni tanto mi lascio convincere, più per il piacere della trasferta in compagnia che per la gara, che non è assolutamente del tipo che a me piace.

    "Mi piace"

    • Io non sono daccordo… credo sia la sagra del regolarista ..che si mantiene regolare per ore…

      "Mi piace"

    • Il top sarebbero i piera e taba che partono da pt.. conoscendoli ti conviene contatrarli direttamente

      "Mi piace"

  9. La spedizione toscana si da appuntamento all’area di servizio AGIP Versilia dalle ore 10:00 alle 10:30 per concentramento, colazione, e partenza “all together”.
    Vi chiedo un favore: qualche pratese/pistoiese potrebbe prelevare il giovane Nesti e portarmelo all’area di servizio? Stessa operazione al contrario domenica sera.

    DENGHIU’

    "Mi piace"

  10. Dalla Kinzica al momento io e Biasci….c’è lo sconto per le scuderie con almeno 5 equipaggi a 150 euro. Patrizio vieni?
    Possibili Volpi e Pini….vediamo di allestire la squadra.

    "Mi piace"

    • Siamo in tre allora…..non sono riuscito a convincere Volpi e Pini.

      La spedizione toscana procederà unita come sempre?
      Appuntamento all’Agip “Versilia”?

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...