5° Rondina d’Autunno

“Molto bella la gara conclusiva del campionato. Bello il percorso e ottima la organizzazione. Secondo me è stata una scelta giusta anche la alternanza di CO e PC. Complimenti a Pagni per la vittoria.
Alcune prove erano semplici in tratti diritti di strada. I tempi, apparentemente tranquilli, in realtà non perdonavano errori di lettura del roadbook. I piazzali invece erano assai insidiosi. I birilli che segnavano il percorso ed i tubi non erano perfettamente percepibili se non all’ultimo momento. Poi con una vettura lunghetta come la mia per farla girare ci vuole un po’.
La mia gara è stata circa come le ultime, anche se con una media leggermente peggiore.
Per il “Crono Prato” purtroppo la giornata non è stata positiva. Sismondi ha perduto il trofeo Kursaal sugli ultimi due tubi della gara e la squadra ha perso il terzo posto in campionato. Peccato. “

Alessandro B.

“La gara è stata semplicemente bellissima, preparata con cura dei dettagli tecnici certosina, ben impostata e ben ritmata.
Il percorso, studiato benissimo con andate, ritorni, intrecci, ci ha dato l’impressione di farechilometri e chilometri di strade sempre diverse, anche se in realtà non ci siamo mai allontanati molto dal “campo base”.
Tra l’altro, le strade erano stupende, con i paesaggi mozzafiato toscani con i colori d’autunno.
Suggestiva la partenza con l’incolonnamento nel centro storico di Barberino Val D’Elsa, con linea di start sotto l’arco gotico di Porta Senese, proprio come al celebre Rally della Fettunta, corso per tanti anni in passato su quelle strade.
Bel parco partenti, 60 macchine di questi tempi (e con tutte le concomitanze di ieri!) non sono poche, parco peraltro impreziosito da 7 Ferrari da sogno, presenti poichè l’ultima gara del Challenge è stata scelta anche come ultima gara del prestigioso campionato di Regolarità Ferrari.
Insomma, chi non c’era si è perso qualcosa, una bella gara, una bella giornata, un bel clima rilassato e gioviale.
Alla fine l’ha spuntata Pagni, che ha prevalso su tutti con una gara con poche sbavature e di grande esperienza. Occasioni per incorrere in grossolani errori c’erano, specie nei due piazzali presenti a “complicare le cose”, ma a uscirne indenne è stato lui con grande bravura.”

Roberto R.

Pubblicità

4a RONDINA D’AUTUNNO – 10 NOVEMBRE 2013

Pagni davanti a Ricci , terzo Serlupi

cosi’ il podio della 4° Rondina d’autunno

Crono Prato si piazza prima come Scuderia

CLASSIFICA

“Gara molto bella, organizzata al meglio, non trascurando i dettagli.
Purtroppo la media imposta dal regolamento per le turistiche (al momento, ma nel 2014 finalmente dovrebbe cambiare) limitata a 35Km/h, ha rallentato il ritmo gara che, avendo facoltà di scegliere tempi idonei e “personalizzati” per ogni tratto, sarebbe stato sicuramente più divertente.
Il percorso è bellissimo, ma non è una scoperta.
In Toscana abbiamo “gratis” questo immenso valore aggiunto…..basta mettere a caso un dito sulla cartina e dire “la gara si fa qui” e si ha sempre e comunque garanzia di strade divertenti e panorami mozzafiato.
La Cassia Corse ha messo su un bell’impianto gara, e i complimenti sono doverosi.
Direzione gara curata, intermezzo di ristoro, e pranzo alla fine, premi “gastronomici” toscani.
Sul campo commissari “attivi” e non corpetti gialli immobili, e cronometristi ficr Firenze/Viterbo con centro classifiche curato da “cronoviterbo”.
[….]
Grande gara di Pagni, a 3,4 di media oggi sarebbe stata dura per tutti, anche in caso di “best performance”.
Complimenti anche a Giuseppe, oltre che per l’organizzazione, anche per la sua gara, poichè so per esperienza che avere la mente a “tutto il resto” non è facile mentre si deve anche fare il concorrente.
Niente male nemmeno Gennari, in costante e rapida crescita.
Buon numero di giovani, che da speranza per il futuro, e progressi per le “nuove leve” che si stanno confermando con risultati sempre più costanti e in miglioramento.”  Roberto Ricci.

Roberto nel suo commento ha centrato pienamente il resoconto di questa 4° Rondina appena conclusa.. unico neo quella postazione già montata per il secondo giro che ha gelato molti dei concorrenti e fatto andare in palla i nuovi arrivati.. e nessuno al momento delle premiazioni ha dato loro delle spiegazioni o delle scuse… strozzate il tipo! 😀  Questo per cercare il pelo nell’uovo in una manifestazione che era e rimane ai massimi livelli.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti per lo sforzo organizzativo e umano ( sotto l’acqua non è facile stare se non si è mossi da una passione smisurata ), grazie a  Giuseppe & C. … come ho detto a fine premiazione arrivederci al 2014!!

3° Rondina d’autunno

  VINCE ZANASI 

2° Regitori

3° Gibertini

                                                                            CLASSIFICA GENERALE

Anche con la pioggia a catinelle la rondina d’autunno mantiene le caratteristiche di essere una bella manifestazione organizzata in modo maniacale.

L’elenco partenti è una testimonianza che Giuseppe & C. hanno fatto centro anche questa volta.

La formula è perfetta l’orario di partenza calibrato per andare a pranzo normalmente e il servizio ristorazione incredibilmente veloce tanto da fare premiazioni e tutti a casa in modo eccezionale.

Per trovare qualche magagna bisogna scavare… tipo qualche commissario “distratto” ( poveretto sotto l’acqua ) qualcosa gli è sfuggito.. insistiamo nello spiegare che le auto “civili” vanno fatte passare in certi lassi di tempo e poi tutti fermi.. altrimenti poveretti stanno li al freddo e poi si sentono anche mandare dietro le imprecazioni.

Altro commissario che non contento di avere messo giu’ un tubo stretto occupava lui stesso parte del tubo per parlare dal finestrino con l’addetto alla stampante in auto.

Un plauso al commissario che si è inventato la paletta con i sottovasi.. per regolare il traffico, come i cartelli che indicavano il pericolo auto incolonnate con tanto di triangolo.

Il prossimo anno consiglio di cambiare la posizione dei tubi e magari il secondo giro farlo in senso contrario se si vuole mantenere la stessa formula.

Rondina d’Autunno 2011… attenzione Civitella stiamo arrivando!

Per i vincitori e la classifica potete guardare il link a fondo pagina…

Ottima posizione per Il duo Pistoiese Stanzione – Arcangioli secondo di classe tra le moderne Bravi !

Appena di rientro dalla Rondina 2011 e voglio fare i complimenti al  grande Serlupi & c. per come ha organizzato questa Manifestazione.

A mio dire perfetta in ogni punto anche nei particolari che possono sembrare insignificanti ma necessari..

60 concorrenti con nomi provenienti anche da fuori regione.

24 tubi ben posizionati

Percorso .. l’entroterra Toscano non ha concorrenza.

Tempi esposti nei giusti tempi, qualche ritardo per assoluta e premiazione.. forse qualche verifica ha rallentato i tempi ( 2 co annullati )

Tempi ti attesa ai passaggi nella norma del Cds.

CARTELLI CHE SEGNALAVANO LA PRESENZA DI AUTO IN CODA, cosi’ da evitare le già note situazioni di pericolo per il traffico della domenica e tranquillizzavano i concorrenti in attesa del suo passaggio. BRAVI!!! RUBATE SUBITO QUESTA IDEA … special modo quelle in notturna in riva al mare.

Pranzo velocissimo… ottimo e con i tavoli già assegnati per scuderia.

Premi in natura

€ 130,00 di iscrizione e pranzo  divisio 24 tubi = € 5,4

….. SENZA DUBBIO LA MIGLIORE GARA DIURNA IN TOSCANA  DOPO LA COLLINA DI PISTOIA….  RESISTE SOLO CIVITELLA  per ora 😉

A dimenticavo ha vinto una A112 del 1979

Classifica

Passaggi

Schede personali