1000 Miglia 2015

MILLE MIGLIA 2015

Niente passo della Futa…

…la Mille Miglia suscita sempre tanto entusiasmo e richiama ed interessa milioni di persone, in tutto il mondo, proprio perché ha conservato il carattere romantico, un po’ avventuroso, delle prime gare automobilistiche; … perché ad essa si partecipa, anzi la grande maggioranza dei concorrenti partecipano solamente per avere la soddisfazione di portarla a termine. Di poter dire: «io sono uno che ha portato a termine la MilleMiglia»…
Questa frase di Giovanni Canestrini, uno dei”quattro moschettieri” fondatori della Mille Miglia, pur se scritta nel 1956, è tutt’oggi attuale perché descrive ancora ottimamente la passione che coinvolge chiunque si avvicini alla Freccia Rossa, a qualsiasi titolo.
Ciò significa che la Mille Miglia godrà sempre di una forza intrinseca che prescinde dai protagonisti e da chi la organizza. A testimonianza di quanto interesse generi la Freccia Rossa, quasi ottantotto anni dopo la sua nascita, c’è quanto accaduto la mattina di venerdì 21 novembre: pochi minuti dopo l’apertura delle iscrizioni, sul sito http://www.1000miglia.it, i troppi accessi simultanei hanno mandato in tilt il server, costringendo i tecnici a potenziarlo per consentire ai tanti aspiranti iscritti di completare l’iscrizione o anche solo di informarsi sui termini e il programma.
Oggi viene presentata la trentatreesima rievocazione della Mille Miglia, che nell’originale versione di velocità fu disputata dal 1927 al 1957: sarà un’altra tappa di un lungo cammino che continua ad affascinare e al quale, ogni anno, vengono apportate alcune modifiche, sempre con il massimo rispetto della tradizione.
Nel 2015, dopo la positiva esperienza dell’anno precedente, la Mille Miglia continuerà ad essere disputata in quattro tappe, per altrettante giornate.
Si tratta di una scelta che genera forti ripercussioni sull’intero programma e sul percorso, che nel 2014 hanno riscosso entusiastica approvazione da parte del pubblico. La tappa in più con un ampliamento degli orari di passaggio, ha consentito a più persone di assistere al passaggio delle 435 vetture in gara: in particolare, i bresciani hanno mostrato di gradire lo spostamento dell’arrivo della Corsa dal sabato sera all’ora di pranzo della domenica, che ha consentito l’affluenza pure alle famiglie e ai più giovani.
Nella scorsa edizione, il percorso aveva subito delle modifiche allo scopo di tornare a far transitare la Mille Miglia in località dove era assente da anni. Quest’anno, proseguendo con la medesima filosofia, sono state apportate alcune variazioni.
La prima tappa, con partenza anticipata al primo pomeriggio di Giovedì 14 Maggio, si concluderà a Rimini. Il giorno dopo, la seconda tappa porterà i concorrenti, come tradizione nella serata di venerdì, a Roma.
Sabato 16, il percorso dalla capitale resterà pressoché invariato fino alla Toscana. Dopo Pisa e Lucca, riprendendo il passaggio della Mille Miglia del 1949, le vetture in gara valicheranno il Passo della Cisa, rinverdendo la leggendaria scalata di Clemente Biondetti ed Ettore Salani sulla Ferrari 166 MM, poi vittoriosi a Brescia.
La terza tappa sarà conclusa a Parma: da qui, la domenica mattina, i concorrenti faranno ritorno a Brescia, ripetendo l’arrivo all’ora di pranzo, tanto gradito lo scorso anno. Il tragitto di questa ultima tappa non è ancora del tutto definito: il Comitato Organizzatore e il Team della Mille Miglia 2015 stanno in queste settimane verificando la possibilità di un passaggio della Corsa da Milano, che è sub iudice al rispetto dei vincoli tecnico sportivi, degli orari e della compatibilità con la carovana della Freccia Rossa, nel rispetto delle esigenze di sicurezza e di transito legate all’organizzazione di un evento straordinario quale è Expo Milano 2015. Con i comuni interessati e i responsabili dell’Esposizione, si sta pertanto valutando l’impatto delle vetture della Mille Miglia -tra partecipanti, organizzatori, assistenze, media e seguiti di vario tipo – con la viabilità locale, occupata dai visitatori del sito espositivo di Rho, presumibilmente assai numerosi la domenica mattina.

In ogni caso, un “gemellaggio” tra Brescia – Città della Mille Miglia e Milano – Capitale dell’Expo 2015 è già in fase di avanzato studio, perché 1000 Miglia S.r.l., d’intesa col Sistema Brescia per Expo e con la Regione Lombardia, sta organizzando una “presenza” della Freccia Rossa nel Padiglione Italia il 7 maggio 2015, una settimana esatta prima dell’Evento.

A “brandizzare” con la Freccia Rossa il Padiglione stesso, nella serata all’interno dell’auditorium, sarà anche la proiezione in anteprima del film “Rosso Mille Miglia”, che racconterà al pubblico delle sale cinematografiche, in Italia e nel mondo, le emozioni e la magia vissute dai protagonisti della “corsa più bella del mondo”.

Anche sotto l’aspetto sportivo ci sono alcune novità: aumenta il numero delle prove che determineranno la classifica, che sale a 84 di cui 76 tradizionali e 8 a media. Restano invariati i coefficienti applicati alle vetture ma non sarà più assegnato il “bonus” supplementare agli esemplari che hanno partecipato a un edizione tra il 1927 e il 1957. Queste vetture, in presenza di adeguata documentazione che certifichi la partecipazione, saranno però accettate con priorità sulle altre iscrizioni.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...