Torri e Motori 2014 giro di boa

Benvenuti alla 7° edizione del Campionato Torri & Motori 2014 con le nuove regole per premiare non solo i “più bravi in assoluto” ma anche i meno meno bravi che possono così gareggiare con gli amici di pari livello.

 

06 Luglio 2014: un campionato mai così avvincente dopo il terzo appuntamento, e siamo solo al giro di boa.


Alla “Colline di Romagna” by Davide Gramellini, Roberto Regitori & Co., siamo arrivati a metà campionato ed è bagarre per la leadership del campionato. Classifiche apertissime sia nella generale che di categoria, per cui confermati i pronostici dell’efficacia della nuova formula regolamentare per tenere vivo il campionato fino all’ultima gara. Nella generale Maurizio Aiolfi decide di non concedere nulla agli avversari e si presenta al via per difendere il suo primo posto, riuscendo perfettamente nel suo intento: nulla da fare per gli inseguitori che perdono altri punti preziosi. Massimo Zanasi obbligato ad inseguire “marca ad uomo” Aiolfi per la seconda posizione in gara ed in classifica. Al terzo posto in gara un Giuliano Canè in gran recupero che paga il non aver partecipato alla gara d’esordio. Valerio Rimondi non brillantissimo in questa gara vede allontanarsi il duo di testa mentre sente il fiato sul collo dei diretti inseguitori, che incalzano dalle retrovie per soffiargli il podio. Infatti ben tre equipaggi in pochi punti, in lotta tra loro, per agguantare il terzo gradino del podio: Giovanni Gualtieri che gara dopo gara va sempre più forte, Marcello Gibertini e Massimo Dalleolle che stanno in scia e non mollano la presa.

Veniamo ai Livelli Piloti. Nel 5° Livello, l’assenza di Carlo Pozzi lancia definitivamente Paolo Concari leader della classifica con un discreto margine, ma non sufficiente per pensare di dormire notti tranquille.

Nel 4° Livello Roberto Rondinelli vista l’assenza dei diretti inseguitori si trova ora leader quasi incontrastato.

Nel 3° Livello Davide Alvisi obbligato a disertare la gara romagnola per noie meccaniche scende al terzo posto la leadership della classifica a Giovanni Baccarini, con Paolo Cadoni che lo segue da vicino, Bini 5°

Nel 2° livello Massimo Dalleolle cede ancora qualcosa all’irrisistibile Giovanni Gualtieri, preservando comunque il primo posto assoluto, mentre Gianluigi Falcone consolida la terza posizione, pronto a cogliere passi falsi del duo di testa, Biondi 5°.

Nel 1° Livello, Maurizio Aiolfi, come dicevamo, guida la classifica, pressato da Massimo Zanasi, con Valerio Rimondi terzo, ma con tre concorrenti alle spalle che hanno tutta l’intenzione di voler agguantare almeno il terzo gradino del podio.

Per quanto riguarda invece la classifica di Scuderia ormai è pressochè incolmabile il margine consolidato a favore di Scuderia Modena Historica e il Crono Prato che cercherà fino alla fine la seconda posizione! Ma il campionato è ancora lungo e mai dire mai…
Arrivederci a breve con la Colli di Bologna di Sabato 19 Luglio, e le sue 59 prove che sono una ghiotta occasione per stravolgere le classifiche, visto che valgono tanti punti.

VAI AL SITO PER LE INFO

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...